Sport / Calcio

Commenta Stampa

"Non mi merito le contestazioni", dice il presidente

Berlusconi: "Quasi quasi vendo il Milan"


Berlusconi: 'Quasi quasi vendo il Milan'
18/05/2010, 14:05

MILANO - E' uno dei principali argomenti di conversazione degli ultimi giorni, per il Presidente del Consiglio SIlvio Berlusconi: non ha digerito le contestazioni che i tifosi hanno fatto contro di lui nell'ultima gara di campionato per il non esaltante campionato del Milan, sempre lontano dal vertice del campionato, mai protagonista in Europa. In particolare ultimamente si è lamentato per il mancato arrivo di Marco Van Basten, che doveva prendere il posto di allenatore, dopo che Leonardo è andato via. Ma non è solo questo il punto; pare che ormai Berlusconi sia sul punto di vendere proprio la squadra. Almeno questo è quello che ha confidato ad alcuni suoi collaboratori.
La cosa non sarebbe tanto improbabile, se si considera che il sospetto c'è già da un paio di anni, di un completo disinteresse per la squadra. Il problema è il prezzo: pare che Berlusconi intenda incassare almeno 500 milioni di euro dalla cessione della squadra; una cifra che è molto superiore al valore di qualunque altra squadra, anche quelle non così piene di anziani giocatori come è il Milan.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©