Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

IL ROMA

Biglietti: rincari dei prezzi fino all'82%


Biglietti: rincari dei prezzi fino all'82%
11/02/2012, 10:02

Alla partita più importante della storia europea del Napoli nessuno vuol mancare. Nonostante prezzi esorbitanti, i tifosi azzurri sono accorsi in massa, nei giorni scorsi, ad acquistare i biglietti per assistere dalle gradinate del San Paolo a Napoli-Chelsea, andata degli ottavi di finale di Champions League in programma tra due martedì. Dopo il periodo di prelazione riservato agli abbonati e la vendita dei tagliandi di Tribuna Posillipo, Tribuna Nisida e Distinti, sarà possibile da oggi acquistare anche quelli per il settore Curve. Napoli-Chelsea, sarà la partita che con tutta probabilità farà registrare anche il nuovo record di incasso che, per ora, appartiene a Napoli-Bayern Monaco dell’ottobre scorso (60.074 paganti per 2.541.504 euro). Proprio guardando alla politica dei prezzi adottata per la gara contro i bavaresi, però, escono fuori scelte della società poco comprensibili. Per quell’occasione, infatti, mentre un biglietto per una delle due curve costava 28 euro, uno per i Distinti ne veniva pagato 55. Per la sfida contro il Chelsea, invece, mentre i tagliandi delle curve saranno pagati 30 euro (per un aumento pari a poco più del 7%), quelli per il settore Distinti sono stati messi in vendita a 100 euro (rincarati dell’82%). In parole povere, i tifosi delle curve pagheranno il Chelsea praticamente la stessa cifra spesa per assistere a Napoli-Bayern, quelli dei Distinti (così come di tutti gli altri settori penalizzati dal rincaro) sborseranno, invece, quasi il doppio rispetto a quella gara. Una scelta onestamente incomprensibile, fuori da ogni logica matematica, a tutela di alcuni e a penalizzare altri. Fonte: Il Roma.

Commenta Stampa
di Salvatore Formisano
Riproduzione riservata ©