Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

LA CESSIONE

Bigon annuncia: "Bogliacino vicino al Chievo"


Bigon annuncia: 'Bogliacino vicino al Chievo'
21/07/2010, 00:07

Presente alla trasmissione "Speciale Calciomercato" in onda su Sky, anche il direttore sportivo azzurro Riccardo Bigon ha confermato il probabile trasferimento di Mariano Bogliacino. Per il ds del Napoli, nei prossimi giorni si chiuderà per il passaggio del centrocampista uruguaiano al Chievo. La fomula è quella del prestito con diritto di riscatto. Bigon, stuzzicato dai giornalisti, ha anche parlato del futuro del Napoli "Vincere lo scudetto a Napoli? In questo momento non ci pensiamo, siamo lontani da quelle 3-4 piazze che si giocano il titolo. Il nostro obiettivo è rimanere in pianta stabile tra le grandi". Poi su Cavani: "Cavani è stato un grande acquisto realizzato anche grazie ai buoni rapporti tra De Laurentiis e Zamparini. Farlo coesistere con Lavezzi, Quagliarella ed Hamsik sarà un compito di Mazzarri, io non posso esprimermi. E' chiaro che in alcuni momenti sarà possibile vederli tutti insieme, in altri no; ma una squadra come la nostra che vuole migliorarsi ha bisogno di avere un buon numero di giocatori dello stesso livello. Senza considerare il fatto che se supereremo il preliminare ad agosto avremo l'impegno dell'Europa League, per cui bisognerà avere una rosa anche numericamente all'altezza". Sul fattore difesa, nessun acquisto in vista. Per il ds azzurro, il grande ritorno sarà quello di Fabiano Santacroce. Infine, sui possibili acquisti di Lucarelli e Zuculini ha detto: "C'è stata qualche voce, qualche sondaggio da parte del Parma per alcuni nostri giocatori, ed è stato tirato in ballo anche l'attaccante livornese. Che però al momento non è una nostra priorità, considerato anche l'arrivo di Cavani. Per quanto riguarda il centrocampista, l'Hoffenheim ha ricevuto la nostra proposta più di due mesi fa. Ora sembra che vogliano ritrattare queste condizioni, ma noi non corriamo indietro a nessuno: se accetteranno la nostra offerta l'affare si farà, altrimenti no".

Commenta Stampa
di Salvatore Formisano
Riproduzione riservata ©