Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

LA CONFERENZA (VIDEO)

Bigon: Hamsik? Nessun problema col rinnovo


.

Bigon: Hamsik? Nessun problema col rinnovo
04/05/2010, 14:05

La stagione è giunta quasi al termine ed è già tempo di bilanci visto l'importante traguardo raggiunto dal Napoli. L'Europa matematica è un successo e si può festeggiare. In sala stampa si è accomodato Riccardo Bigon, ds azzurro: "Un primo parziale bilancio si può tracciare vista la qualificazione europea, sono contento di quanto fatto".
Obiettivo sesto posto, non sarà facile tenere dietro la Juve: "Non sarà facile mantenere il sesto sposto, la Juve conosce bene i vantaggi di arrivare sesti. Cercheremo di coordinare le forze per mantenere la posizione, con la consapevolezza di aver raggiunto un obiettivo importantissimo per tutti dalla società, alla piazza. E' una grande soddisfazione, siamo riusciti tutti insieme e colgo l'occasione per ringraziare il presidente e tutte le persone con le quali ho lavorato. Tutte le persone del Calcio Napoli che sette mesi fa erano in una condizione difficile e ora festeggiano. Domenica spero di festeggiare con il pubblico, stiamo preparando qualcosa anche noi come società. Naturalmente i meriti principali vanno ai calciatori, meriti anche a chi ha giocato meno perchè hanno un ruolo più complicato e hanno dato tanto".


Poco spazio al mercato anche se vengono chiariti alcuni punti: "Il presidente non ha detto che non si può permettere Inler, ha detto che l'Udinese ha fatto una valutazione del giocatore e che il Napoli non può permettersi di fermarsi alla prima. Ci possono essere altri giocatori che ti permettono di fare una trattativa più malleabile inserendo altri calciatori. Attaccanti? Stiamo pensando di investire una parte del budget per un attaccante"


In società c'è grande armonia, modello inglese?: " A volte mi sorprende come la grande armonia che c'è nello staff sembri una anomalia. Per me è la norma, nei sei campionati che ho svolto ho sempre avuto un buon rapporto con i mister perchè se non conosco il suo modo di vedere il calcio come faccio a capire quali giocatori servono. L'allenatore all'inglese in Italia non ci può stare per una serie di dinamiche, Mazzarri voleva dire che avendo un ottimo rapporto con il presidente e con me ha detto che partecipiamo tutti"

Si lavora su un disegno tattico?: "E' normale che stiamo lavorando sul disegno tattico. La squadra ha un gioco ed è innegabile, ci siamo giocati tutte le partite. Possiamo parlare di Catania dove abbiamo sofferto, ma sono solo due-tre partite"

Pe il prossimo anno quanto condiziona la quesitone degli esuberi visti i rientri?: "Per il mercato parleremo a fine stagione, in ogni caso giri di soldi sono pochi sarà un mercato di scambi non il nostro ma in generale. Dei nostri 13 che rientreranno alcuni hanno dei riscatti e dobbiamo aspettare e vedere le altre società cosa vogliono fare e altri potrebbero rientrare nel progetto del prossimo anno. Il mercato si apre il primo luglio e finisce il 31 agosto"

Quanto dipende dal risultato sesto-settimo posto la strategia visto che se ci sono i preliminari si inizia prima?: "Per la prima domanda effettivamente la posizione in classifica cambia i movimenti da un punto di vista di tempo, non c'è bisogno di 50 giocatori. Dipende un pò anche dai Mondiali, non andranno tutti in finale. La squadra tipo per quelle partite c'è già".



Si parla anche di modello Barcellona e di giovani. De Laurentiis faceva riferimento ai giovani, avete in mente di creare campi e strutture?: "E' complicato, è la tradizione che ti porta calciatori. Ci vogliono le strutture, ne abbiamo parlato ma già parlarne è un grande risultato perchè c'è un progetto in testa. E' una garanzia per i tifosi che sanno che potranno contare su una società che ha delle idee. Stiamo lavorando per trasformare in fatti le idee".


Confermate o smentite i nomi che fanno gli altri presidenti?: "Se Cellino vuole far sapere che se dovesse vendere Matri sarebbe contento di cederlo al Napoli io non posso dire smentire o confermare è una cosa sua".

Una valutazione su Cigarini?: "E' un investimento importante che abbiamo il dovere di proteggere. Un ragazzo di grande prospettiva".


Ci può anticipare qualcosa per quanto riguarda i rinnovi contrattuali?: "In generale ci sono alcune situazioni delle quali stiamo parlando in grande sintonia. Alcuni di questi sono in scadenza, solo Grava, per gli altri non è immediata e c'è più tempo per ragionare"

A proposito di rinnovi, sono giunte alcune voci da siti slovacchi che parlano di qualche problema sui diritti di immagine per il rinnovo di Hamsik: "Rientra tra i rinnovi di cui stiamo parlando, ma il contratto scade nel 2014. Per quanto concerne i diritti di immagine, tutti i calciatori del Napoli li cedono. Un calciatore come Hamsik ha un'aspettativa sui diritti di immagine di un certo tipo specialmente nel suo paese è normale parlarne, fa parte della chiacchierata".

Balotelli e Pazzini sono nomi che infiammano la folla potrebbero rientrare nel budget?: "Di mercato parlerò a fine stagione. Non è mai solo una questione di budget, il mercato non si fa solo con i soldi. Sono due giocatori forti, certo, ma devi inserire il giocatore in un ambiente".

Commenta Stampa
di Francesca Fortunato
Riproduzione riservata ©

Correlati