Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

Bigon tenta il colpo Lamela!

Offerta importante per il talento argentino della Roma.

Bigon tenta il colpo Lamela!
08/07/2013, 10:08

NAPOLI - Il capoluogo partenopeo e gli argentini, continua l'influenza del fascino e dell'attrazione reciproca. Sono infatti tanti i calciatori argentini che hanno calcato il terreno del "San Paolo" e che hanno espresso le loro qualità trovandosi benissimo in maglia azzurra e in sintonia con l'ambiente e con la città, nella quale ritrovano uno stile di vita molto simile a quello argentino. Così - per citarne alcuni - dopo Sivori, Ramón Diaz, Maradona, Ayala e Lavezzi, sembra essere arrivato il turno di Erik Lamela. Per il talento della Roma infatti il club partenopeo sarebbe disposto a reinvestire una parte sostanziosa dei soldi che starebbero per arrivare dalla cessione di Cavani al PSG. La dirigenza azzurra pensa quindi ad un grande colpo per ravvivare la piazza dopo la partenza del Matador, che ha scosso - e non poco - l'umore dei tifosi. Il ds Bigon avrebbe intensificato i contatti con il procuratore del calciatore sudamericano, offrendo un contratto da 4 milioni di euro a stagione per 5 anni, una cifra molto importante. Lamela ha disputato un'ottima stagione in giallorosso, collezionando 15 reti in campionato. E' un trequartista dotato di un'ottima tecnica individuale e può giocare anche come attaccante esterno indifferentemente a sinistra e a destra sfruttando il suo mancino. Fino all'età di 14 anni ha giocato a calcio a 5 e i suoi movimenti risentono ancora dell'influenza di questo sport nel suo modo di giocare a calcio. E' considerato uno dei migliori giovani della Serie A e dell'intero panorama calcistico, e col tempo sta acquisendo un buon senso del gol. La società capitolina - che considera assolutamente incedibile il trequartista - teme che la corte del Napoli possa convincere il calciatore, finendo col perdere una pedina importantissima per lo scacchiere giallorosso e di grande prospettiva.

Commenta Stampa
di Armando Brianese
Riproduzione riservata ©