Sport / Motorsport

Commenta Stampa

BMW: auto leggendaria e due designer a disputare la Mille Miglia 2011


BMW: auto leggendaria e due designer a disputare la Mille Miglia 2011
20/05/2011, 20:05

BMW ha scelto un trio di grandi del design per competere nella Mille Miglia di quest’anno. Il capo del Design di BMW Group, Adrian van Hooydonk, e il designer industriale svizzero, Alfredo Häberli, hanno preso parte al più celebre rally di auto classiche del mondo su una BMW 328 bianca, che quest’anno festeggia il suo 75° anniversario. In qualità di uno dei quasi 400 team partecipanti, i due sono partiti il 12 maggio da Brescia. Dopo aver fatto tappa a Bologna e a Roma, il team ha superato la rampa di arrivo a Brescia il 15 maggio.



Due designer in una corsa storica

Adrian van Hooydonk, che aveva già preso parte alla gara dello scorso anno, è stato particolarmente felice del suo copilota nel 2011: “Ammiro da molto tempo Alfredo Häberli per il suo stile di design: raffinato, senza pretese, con il senso dello humour e con un raffinato senso per il dettaglio”. Van Hooydonk e Häberli si conoscono da molti anni e portano avanti uno scambio professionale che li ispira a vicenda e che apre nuovi orizzonti per entrambi.

Il loro coinvolgimento nel rally ha suggerito a van Hooydonk di incaricare il suo collega di disegnare una giacca di pelle appositamente per la Mille Miglia 2011. Il modello creato da Häberli presenta una silhouette classicamente pulita che sposta l’attenzione sulla pelle di alta qualità, sul revers rivolto verso l’alto e sulla lavorazione particolarmente dettagliata. Il design senza tempo, moderno e funzionale della giacca è tipico dell’approccio creativo di Häberli che in futuro si indirizzerà sempre di più sull’interpretazione del classico. “Sono contento che abbiamo avuto l’occasione di provare la giacca Mille Miglia di Häberli durante il rally”, dice van Hooydonk. “Essa si è rivelata molto pratica e ha dimostrato l’abilità professionale del suo designer”. La giacca è stata realizzata dagli specialisti della pelle Meindl in un’edizione esclusiva di soli due esemplari.

“Ho partecipato a questa gara per la prima volta”, ha detto Häberli, un appassionato dello sport motoristico fin da bambino. “Sono stato particolarmente felice di aver guidato con Adrian van Hooydonk in questa Mille Miglia. Inoltre, è stata un grandissima opportunità poter ammirare da vicino le grandi auto classiche che vi hanno preso parte. Tutte queste vetture combinano emozione e funzionalità – due criteri ai quali anch’io attribuisco un grande valore”. Le sue parole sono state suffragate dall’ultima creazione di Häberli. Infatti, la giacca Mille Miglia non solo ha un aspetto molto bello, ma presenta anche dettagli “invisibili” come un elemento di protezione integrale e regolabile per i reni. A completare la serie vi sono una pratica borsa da weekend ed un borsone porta-abiti.



BMW 328: la famosa auto sportiva compie 75 anni

La BMW 328 è una leggenda della motorizzazione e la sua fama non si esaurisce col fatto di essere l’auto sportiva di maggior successo degli anni Trenta. Per festeggiare la ricorrenza, BMW ha presentato 12 modelli nel rally di quest’anno. Costruita per la prima volta nel 1936 e facendo il suo debutto come roadster di colore bianco neve, la BMW 328 festeggia quest’anno il suo 75° anniversario. Anche decenni dopo il suo debutto, questa due posti aperta suscita ammirazione per la sua bellezza senza tempo. Come quasi nessun’altra vettura della sua epoca, incarna estetica, dinamica e innovazione – valori tuttora sostenuti da BMW.



Mille Miglia: la gara leggendaria

Il rally classico Mille Miglia percorre una distanza di 1.000 miglia, ossia circa 1.600 km, nel percorso Brescia-Roma-Brescia. La gara stradale originale, disputata per la prima volta nel 1927, era imperniata sulla velocità fino alla sua ultima edizione nel 1957. Dopo un lungo intervallo, fu rilanciata nel 1977 su base annuale, mettendo in mostra auto storiche e concentrandosi su fattori come regolarità e affidabilità. Ogni anno centinaia di migliaia di spettatori seguono questa parata storica con partecipanti che arrivano da ogni parte del mondo. Nel 2011, le prime tappe di due giorni hanno percorso un itinerario da Brescia passando per Ferrara e Bologna fino a Castel Sant’Angelo a Roma. La terza giornata ha visto le auto classiche tornare al punto di partenza a Brescia, passando per Siena e Firenze.



Chi è Adrian van Hooydonk

Vice Presidente Senior di BMW Group Design dal 2009, è responsabile del design dei marchi BMW, MINI e Rolls-Royce. Nato in Olanda nel 1964, studiò disegno industriale alla Delft Polytechnic University e poi design automobilistico presso l’Art Center Europe a Vevey (Svizzera). Con concept car all’avanguardia come la BMW Vision EfficientDynamics, van Hooydonk indica il futuro della mobilità.



Chi è Alfredo Häberli

Da molti anni Alfredo Häberli ha fatto parte dell’élite internazionale dei designer di prodotto. Nato a Buenos Aires nel 1964, si trasferì in Svizzera nel 1977, dove conseguì un diploma presso la Scuola di Design di Zurigo. I tratti tipici del suo design sono gli elementi tradizionali e nel contempo innovativi, spesso felicemente caratterizzati da tocchi vivaci. Häberli viene considerato un designer versatile, che sorprende puntualmente per le sue idee originali. Egli collabora con aziende come Alias, Camper, Iittala, Kvadrat, Luceplan e Moroso.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©
LE ALTRE FOTO.