Sport / Vari

Commenta Stampa

“BMW DRIVE & SAIL” vince la sessantesima edizione della Giraglia Rolex Cup


“BMW DRIVE & SAIL” vince la sessantesima edizione della Giraglia Rolex Cup
18/06/2012, 11:06

I quattro vincitori del concorso “BMW DRIVE & SAIL alla Giraglia”, hanno affrontato a bordo del Tp52 “Aniene 1a Classe - BMW DRIVE & SAIL” le 242 miglia della regata d’altura della Giraglia Rolex Cup chiudendo la loro avventura primi della classifica ORC e al sesto posto della classifica in tempo reale

Mercoledì 13 ha preso il via da Saint Tropez la sessantesima edizione della regata d’altura Giraglia Rolex Cup. Organizzata dallo Yacht Club Italiano con la collaborazione dello Yacht Club de France, della Société Nautique de Saint Tropez, dello Yacht Club Sanremo, e con il supporto di BMW Italia.

Tra le 170 imbarcazioni che si sono cimentate sulla rotta Saint Tropez - Giraglia - Sanremo, anche “Aniene 1a Classe - BMW DRIVE & SAIL”, il Tp52 sostenuto da BMW Italia con a bordo lo staff della BMW Match Race Academy, che ha tagliato il traguardo di Sanremo alle 09.28 di giovedì mattina chiudendo la sua avventura al primo posto nella classifica ORC e sesto nella classifica in tempo reale.

Una regata caratterizzata da condizioni meteo particolarmente impegntive. Vento oltre i 25 nodi in partenza che è aumentato fino a 40 nodi alle Formiche dove è iniziata il lungo lato di poppa fino allo scoglio della Giraglia.

Un risultato da ricordare per i quattro ospiti a bordo di “Aniene 1a Classe - BMW DRIVE & SAIL”

Con Mauro Pelaschier si sono alternati al timone Simone Ferrarese e Stefano Spangaro, sostenuti da un equipaggio di professionisti composto da Roberto Ferrarese, Giuseppe Tesorone, Matteo Mason, Leonardo Chiarugi, Simone Spangaro, Nevio Sabadin e dall'armatore Giorgio Martin del Circolo Canottieri Aniene. I quattro fortunati vincitori del concorso “BMW DRIVE & SAIL alla Giraglia” hanno vissuto da veri protagonisti l’emozione della regata d’altura della Giraglia Rolex Cup.

“Il sesto posto in tempo reale e il primo posto nella categoria ORC è un risultato eccezionale, che va oltre ogni nostra aspettativa – ha dichiarato un sorridente Marco Ehmer, direttore marketing di BMW Italia –. Siamo molto soddisfatti, ora il difficile sarà provare a fare ancora meglio alla prossima edizione. Ciò che più mi entusiasma non è però il risultato sportivo, - ha proseguito - bensì la consapevolezza che, grazie alla serietà e all’impegno costante, BMW possa continuare a offrire esperienze uniche a tutti coloro che condividono la passione e i valori che il marchio bavarese esprime”.

Chiudere al sesto posto in tempo reale ed essere per giunta in testa alla classifica di classe ORC in quella che è considerata una delle regate più importanti del Mediterraneo non è cosa da tutti i giorni. Ottavio Schermi, Maurizio Spezzati, Marco Sozzi e Oscar Legnani possono vantarsi di aver contribuito al conseguimento di questo risultato di prestigio, centrando in pieno l’obiettivo prefissato alla partenza: migliorare il risultato ottenuto nel 2011, il 19esimo posto della classifica in tempo reale.

“Un’esperienza incredibile, una notte insonne che non potrò mai scordare – ha dichiarato Ottavio Schermi, una volta sbarcato a Sanremo –. Abbiamo regatato senza risparmiarci per 21 ore prima di raggiungere il traguardo, abbiamo toccato quasi i 30 nodi vicino alla Giraglia, vento e acqua non sono mai mancati”.s

“Affrontare una regata d’altura prestigiosa come lo è quella della Giraglia Rolex Cup - ha dichiarato Mauro Pelaschier – deve essere già di per sé motivo di orgoglio. Riuscire a ottenere un risultato così prestigioso è qualcosa di cui i nostri ospiti potranno vantarsi negli anni a venire. Anche se sono io al timone, senza il contributo di tutti difficilmente si ottengono risultati. Devo quindi fare i complimenti a Roberto, Simone, Giuseppe e a tutti i miei compagni di avventura, ma il mio applauso va in particolare ai quattro ospiti BMW che non si sono risparmiati e per tutta la regata hanno dimostrato impegno e spirito di squadra dando una mano al resto dell’equipaggio”.

“É stata un'esperienza incredibile, sotto il profilo sportivo e umano – ha raccontato Roberto Ferrarese all’arrivo -. Il nostro obbiettivo era quello di far bene e di far divertire i quattro concorrenti del concorso “BMW DRIVE & SAIL alla Giraglia”. Abbiamo avuto sempre condizioni impegnative, non siamo stati nemmeno un minuto asciutti, è stata davvero una regata entusiasmante”.

Il BMW Group

Il BMW Group, con i marchi BMW, MINI, Husqvarna Motorcycles e Rolls-Royce, è uno dei costruttori di automobili e motociclette di maggior successo nel mondo. Essendo un’azienda globale, il BMW Group dispone di 29 stabilimenti di produzione dislocati in 14 paesi e di una rete di vendita diffusa in più di 140 nazioni.

Il BMW Group ha raggiunto nel 2011 volumi di vendita di 1,67 milioni di automobili e oltre 113.000 motociclette nel mondo. I profitti lordi per il 2011 sono stati di 7,38 miliardi di Euro, il fatturato è stato di 68,82 miliardi di Euro. La forza lavoro del BMW Group al 31 dicembre 2011 era di circa 100.000 associati.

Il successo del BMW Group è fondato su una visione responsabile e di lungo periodo. Per questo motivo, l’azienda ha sempre adottato una filosofia fondata sulla eco-compatibilità e sulla sostenibilità all’interno dell’intera catena di valore, includendo la responsabilità sui prodotti e un chiaro impegno nell’utilizzo responsabile delle risorse. In virtù di questo impegno, negli ultimi sette anni, il BMW Group è stato riconosciuto come leader di settore nel Dow Jones Sustainability Index.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©