Sport / Motorsport

Commenta Stampa

BMW Motorrad e Dainese annunciano una collaborazione a lungo termine


BMW Motorrad e Dainese annunciano una collaborazione a lungo termine
18/07/2013, 13:50

Monaco/Molvena. BMW Motorrad e Dainese hanno annunciato la collaborazione che porterà allo sviluppo congiunto di abbigliamento innovativo per la sicurezza dei motociclisti. Partendo dal sistema D-Air® Protect di Dainese, i partner svilupperanno equipaggiamenti per motociclisti con protezioni integrate gonfiabili per BMW Motorrad. 
Il primo prodotto scaturito dalla collaborazione sarà la tuta in pelle DoubleR RaceAir con protezioni da corsa D-Air®, progettata esclusivamente per l’utilizzo in pista. La tuta da corsa sarà presentata in occasione dell’EICMA, il Salone del Motociclo che si svolgerà a Milano il prossimo novembre, una volta che BMW Motorrad avrà completato tutti i test richiesti a Monaco.
La fase successiva sarà quella dello sviluppo del sistema D-Air® Street di Dainese come soluzione post-vendita per BMW Motorrad. Si prevede di lanciare questo sistema nel 2015, dopo il completamento di tutti i crash test. I clienti di BMW Motorrad saranno allora in grado di equipaggiare le proprie moto con un innovativo sistema di sicurezza.

BMW Motorrad e Dainese stanno cercando anche altre forme di cooperazione atte ad offrire ulteriori protezioni per i motociclisti.
BMW Motorrad è il solo costruttore di moto ad avere sviluppato una gamma completa di equipaggiamento per motociclista fin dagli anni Settanta – dai caschi alle tute, agli stivali e ai guanti. Così facendo, la priorità principale è rivolta al massimo comfort per il pilota oltre che alla diminuzione delle potenziali conseguenze di incidenti.
Oltre alle protezioni NP per le tute da motociclista sviluppate da BMW Motorrad, nonché agli stivali e ai guanti ottimizzati per la sicurezza, anche il Neck Brace System introdotto nel 2007 contribuisce alla sicurezza.
BMW Motorrad, pioniera del sistema ABS per le moto, ha sempre considerato il motociclismo e la sicurezza strettamente collegati ed ancorati al principio “Safety 360°”. “Safety 360°” articola il concetto globale della sicurezza in moto su tre aspetti: la tecnologia di sicurezza nel veicolo, la sicurezza che deriva dall’equipaggiamento del motociclista e la sicurezza attraverso la formazione del pilota.
Avendo mantenuto per decenni il suo ruolo di leader quando si tratta di sicurezza attiva e passiva in moto, BMW sta ora ampliando ulteriormente la sua posizione grazie alla collaborazione a lungo termine con Dainese.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©