Sport / Motorsport

Commenta Stampa

BMW motorrad goldbet sbk team - imola - qualifiche


BMW motorrad goldbet sbk team - imola - qualifiche
01/07/2013, 12:09

È iniziato il round di casa per il BMW Motorrad GoldBet SBK Team sul circuito “Enzo e Dino Ferrari” di Imola. La pista ospita il settimo round della stagione 2013 del FIM Superbike World Championship. Il pilota ufficiale, e idolo locale, Marco Melandri (ITA) ha concluso la prima sessione di qualifica in sella alla BMW S 1000 RR al sesto posto, cogliendo la seconda fila provvisoria. Il compagno di squadra Chaz Davies (GBR) in 11° posizione.Nella prima sessione di qualifica del FIM Superstock 1000 Cup Sylvain Barrier (FRA), pilota ufficiale del BMW Motorrad GoldBet STK Team, con la BMW HP4 era terzo, in prima fila provvisoria. Il compagno di squadra Greg Gildenhuys (RSA), ancora non completamente guarito, ha concluso al 17° posto.

 

Marco Melandri:

Giro più veloce Prove Libere: 1:48.977 min (P4)/ Giro più veloce Sessione di Qualifiche 1: 1:47.788 min (P6)“A Imola, quest’anno, abbiamo temperature più alte, e le nuove gomme da 17”. Per questo motivo stiamo valutando nuove soluzioni e nuovi pneumatici. Oggi abbiamo avuto due buone sessioni e siamo messi abbastanza bene. Principalmente ci siamo dedicati alla messa a punto in ottica gara e abbiamo fatto un buon lavoro, infatti, ho ottenuto il mio miglior tempo al decimo giro con una gomma usata. Non siamo ancora veloci come i primi, ma siamo sulla strada giusta. Domani testeremo alcune soluzioni per migliorare la velocità nei cambi di direzione, avremo il tempo necessario per completare il lavoro. Per le gare sono fiducioso”.

 

Chaz Davies:

Giro più veloce Prove Libere: 1:49.743 min (P13)/ Giro più veloce Sessione di Qualifiche 1: 1:48.697 min (P11)“Non sono molto contento oggi. Ogni volta che cercavo di spingere avevo dei problemi in ingresso di curva. È qualcosa di nuovo che non ho mai avuto prima. Non abbiamo fatto nessun cambiamento radicale, ma ogni volta che tentavo di spingere si ripresentava. Inoltre, dobbiamo cercare e trovare una soluzione per un altro problema; la moto impenna troppo e questo mi fa perdere tempo sul rettilineo. Dobbiamo guardare bene i dati e rendere la moto più facile da guidare perché quando non spingo forte, riesco ad andare più veloce”.

 

Serafino Foti (Direttore Sportivo BMW Motorrad GoldBet SBK Team):

“Oggi era previsto cattivo tempo ma, per fortuna, il meteo ci ha lasciato lavorare bene. Marco è soddisfatto della moto, oggi ha lavorato in ottica gara utilizzando un solo pneumatico e ha mostrato un buon passo. Domani sistemeremo alcuni piccoli dettagli. Chaz ha avuto qualche difficoltà, non è riuscito, infatti, a essere costantemente veloce in tutti i settori. Analizzeremo i dati per metterlo in condizione di essere sin da domani con i primi.In Superstock è stato il debutto sulla pista di Imola per le nuove sospensioni elettroniche, abbiamo quindi lavorato per raccogliere i dati necessari a farle funzionare correttamente. Non abbiamo cercato il tempo ma abbiamo raccolto nuovi dati. Sylvain sta lavorando bene, domani avrà modo di migliorare. Greg sta guarendo dall’infortunio e oggi ha girato per la prima volta a Imola, complessivamente un buon risultato”.

 

Andrea Dosoli (Direttore Tecnico BMW Motorrad GoldBet SBK Team):

“Oggi abbiamo migliorato progressivamente. A causa della pioggia di stanotte, stamattina, la pista era ancora un po’ fredda; nel pomeriggio, poi, é migliorata. Entrambe le squadre hanno già valutato alcuni pneumatici e abbiamo riscontrato che, almeno per le velocità di oggi, la durata non sarà un grosso problema. Per Chaz dobbiamo ammettere che la distanza dai primi è più grande di quanto ci aspettassimo. Il suo ‘ideal time’, il tempo costruito con i suoi migliori tempi in ciascun settore, è più veloce, c’è quindi il potenziale per migliorare, al momento lui non è contento di come la moto entra in curva. Dobbiamo, quindi, lavorare per migliorare il comportamento della moto in quest’area. Abbiamo identificato chiaramente il problema e, ora, stiamo cercando la soluzione. Con Marco è stata una giornata positiva. È stato veloce con pneumatici usati e questo è un buon segno per la gara. Come ci aspettavamo il circuito è davvero impegnativo per i piloti, infatti, abbiamo visto molti errori anche da parte dei top rider. Dobbiamo migliorare non solo per essere più veloci, ma, anche, per essere più costanti, rendendo la moto più facile da guidare su questo tracciato. dDbbiamo migliorare nei settori in cui Marco perde rispetto ai piloti davanti, rendendo la moto più veloce nei cambi di direzione”.

 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©
LE ALTRE FOTO.