Sport / Motorsport

Commenta Stampa

BMW Motorrad GoldBet SBK Team - WSBK - Istanbul - Gare


BMW Motorrad GoldBet SBK Team - WSBK - Istanbul - Gare
17/09/2013, 12:03

Il BMW Motorrad GoldBet SBK Team e' salito sul podio nel primo round del FIM Superbike World Championship sul tracciato turco. Il pilota ufficiale Marco Melandri (ITA) con la BMW S 1000 RR ha concluso al secondo posto nella prima gara di oggi sul tracciato dell'Intercity Istanbul Park. In Gara 2  e' arrivato quarto. Il compagno di squadra Chaz Davies (GB) ha avuto qualche problema in Gara 1 terminando ottavo. E' andata meglio nel pomeriggio, quando ha concluso sesto. Dopo 11 round della stagione 2013 Marco e' quarto nella Classifica Piloti con 290 punti, a 33 punti dal primo. Chaz lo segue in quinta posizione con 233 punti. Nella Classifica Costruttori BMW è terza con 354 punti. Le due gare di oggi sono state vinte da Eugene Laverty (IRL).

Alla partenza di Gara 1 entrambi i piloti ufficiali hanno guadagnato posizioni. Marco è passato dal settimo al quinto posto e Chaz, dall’ottavo al sesto. Nei primi giri Marco ha perso un po’ dai primi tre poi, a metà gara, ha cominciato l’inseguimento, chiudendo velocemente il gap dal gruppetto di testa. Al 14° giro ha superato Sylvain Guintoli (FRA) passando in terza posizione e, all’inizio del 16° giro, ha superato Tom Sykes (GB) guadagnando così il secondo posto. Marco ha tentato anche di raggiungere il leader della gara, Eugene Laverty, l’Irlandese era però troppo lontano per essere ripreso nei pochi giri disponibili. Marco ha così portato la sua RR sul podio, al secondo posto, dietro Laverty. Chaz nel frattempo stava lottando con un gruppo di quattro piloti, temporaneamente in quinta posizione. Purtroppo per mancanza di grip non è riuscito a mantenere la posizione e, durante la gara, ha perso altre posizioni tagliando il traguardo all’ottavo posto.

In gara 2 Marco era sesto al primo giro, Chaz settimo. Nei primi giri di gara entrambi sono stati coinvolti in diversi duelli per guadagnare posizioni. Al sesto giro Marco era quarto e Chaz sesto. Ma questa volta per Marco è stato più difficile raggiungere i primi e la distanza dai primi è aumentata durante la gara. Alla fine ha corso una gara solitaria, arrivando quarto. Chaz in questa gara aveva un feeling migliore con la RR. Al 16° giro è salito in quinta posizione, ha poi perso una posizione, nell’ultimo giro, concludendo sesto.

Marco Melandri:

Risultato Gara 1: 2°/ distanza dal 1° classificato: 0:02.009 / Giro più veloce Gara 1: 1:56.102 (al 8° giro)

Risultato Gara 2: 4°/ distanza dal 1° classificato: 0:10.860 / Giro più veloce Gara 2: 1:56.265 (al 4° giro)

“In Gara 1 ho perso molto tempo nei primi giri. Purtroppo, con le gomme nuove, la nostra moto é nervosa e sul rettilineo, durante il primo giro, ho dovuto chiudere un po‘ il gas perché la moto si muoveva troppo. Dopo dieci giri la moto era più leggera, perché aveva meno benzina, ed è diventata più facile da guidare. A quel punto ero abbastanza veloce e ho raggiunto il gruppo dei primi. Quando ho passato Tom, Eugene era già troppo lontano e per me il secondo posto era un ottimo risultato.

Dopo Gara 1 abbiamo fatto alcune modifiche al set up ma, probabilmente per il caldo, il grip è calato. Abbiamo tentato di stabilizzare la moto lavorando sul posteriore ma è andata peggio. Ho iniziato a far fatica con l’anteriore: non riuscivo ad avere la stessa velocità in inserimento di curva e ho avuto qualche difficoltà in frenata. Alla fine il risultato di Gara 2 non è stato lo stesso. Mancano tre gare alla fine e, anche se non sarà facile, io continuo a crederci. Voglio lottare e fare il massimo in ogni gara”.

Chaz Davies:

Risultato Gara 1: 8°/ distanza dal 1° classificato: 0:21.491 / Giro più veloce Gara 1: 1:56.082 (al’ 2° giro)

Risultato Gara 2: 6°/ distanza dal 1° classificato: 0:12.396 / Giro più veloce Gara 2: 1:56.354 (al 2° giro)

“Dopo aver peso molto tempo ieri, oggi è stato difficile. Nel tempo a disposizione abbiamo cercato di trovare un buon set-up, aumentare il grip avanti e dietro, e migliorare stabilità e bilanciamento. Non sono contento del risultato di Gara 1. Dopo il warm-up abbiamo fatto alcune modifiche per aumentare il grip dietro ma questo ha solo peggiorato l’anteriore. Era facile perderlo, mi è successo 10 o 15 volte. Non riuscivo a entrare veloce nelle curve e, ogni volta che provavo a usare il freno davanti, con qualsiasi inclinazione, sembrava saltasse. Non ho potuto fare meglio di così, e questo è davvero frustrante.

Sono più soddisfatto di Gara 2, abbiamo dimezzato la distanza dai piloti davanti, rispetto a Gara 1, ma questo non è stato sufficiente. Abbiamo fatto un buon passo avanti, ma non abbiamo risolto completamente i problemi. Penso che ci sarebbe voluta una terza gara. Non so se sarei arrivato sul podio, ma sicuramente sarei stato più vicino”.

Andrea Buzzoni (General Manager BMW Motorrad WSBK):

“La giornata non é andata come ci aspettavamo. Marco ha affrontato Gara 1 in maniera molto intelligente: nei primi giri era un po’ più lento dei primi, poi ha aumentato il ritmo avvicinandosi alla testa della corsa e concludendo al secondo posto. Forse, con un altro paio di giri avrebbe potuto conquistare il primo posto. Grazie a questo risultato aveva ridotto la distanza dal leader nella Classifica Piloti. In Gara 2, al contrario, qualcosa non ha funzionato e non ha potuto ripetere il risultato, perdendo leggermente distanza dalla vetta della Classifica. Questo chiaramente non pregiudica in alcun modo la stagione, siamo in gioco e dobbiamo continuare a essere concentrati. Chaz in questo weekend non ha trovato il giusto equilibrio e la performance che ci aspettavamo. Purtroppo si è dovuto accontentare di limitare i danni. In chiave campionato il ritardo è un po’ più ampio, ma non è assolutamente tagliato fuori dai giochi. Andiamo a Laguna Seca, dove abbiamo tutte le condizioni per fare un buon risultato. La pista piace ai nostri piloti, entrambi la conoscono molto bene e ci hanno già corso, inoltre il tracciato si adatta alle caratteristiche della nostra RR. Dobbiamo fare un ottimo risultato per continuare la rincorsa verso il titolo”.

Andrea Dosoli (Direttore Tecnico BMW Motorrad GoldBet SBK Team):

“Mi congratulo con Marco per il podio in Gara 1. Un’ottima performance qui a Istanbul, un tracciato in cui aveva già vinto in passato. Dobbiamo ammettere che i nostri concorrenti hanno lavorato meglio di noi oggi. Anche se Marco è stato capace di sfruttare al massimo il pacchetto in Gara 1, ha avuto qualche difficoltà in Gara 2. Non appena la temperatura è aumentata, ha iniziato a perdere grip e ad avere minore stabilità. Chaz ha avuto alcune difficoltà in Gara 1, e non era a posto con la moto. Sfortunatamente a causa del poco tempo in pista, il set-up non era perfetto per Gara 1. Le aree principali in cui dobbiamo lavorare sono grip e stabilità. Il nostro obiettivo è di migliorare per il prossimo round di Laguna Seca, dobbiamo continuare a lavorare sodo per prepararci al meglio per le prossime gare. Il campionato è ancora aperto”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©
LE ALTRE FOTO.