Sport / Motorsport

Commenta Stampa

BMW Motorrad GoldBet SBK Team - WSBK - Istanbul - Superpole


BMW Motorrad GoldBet SBK Team - WSBK - Istanbul - Superpole
17/09/2013, 14:33

Non é stato un sabato facile per il BMW Motorrad GoldBet SBK Team sul circuito “Intercity Istanbul Park” (TUR). A causa delle condizioni meteo l’attività in pista si è ridotta, quasi, alla sola Superpole del pomeriggio, riducendo anche il tempo a disposizione del team. I piloti ufficiale Marco Melandri (ITA) e Chaz Davies (GBR) partiranno domani dalla settima e ottava posizione in griglia, in terza fila, nella prima gara sul tracciato turco. L’ ”Intercity Istanbul Park” ospita l’undicesimo round della stagione 2013 del FIM Superbike World Championship. Nella seconda sessione di qualifica pioveva, Marco e Chaz hanno così preferito non uscire come molti altri piloti. La pioggia si è poi fermata per le libere di mezzogiorno, anche se la pista è rimasta umida. Il team ha così atteso che il circuito si asciugasse completamente per uscire con le BMW S 1000 RR per un breve test. Nel pomeriggio è tornato il sole e la Superpole si è disputata in condizioni di asciutto. Marco e Chaz hanno fatto la prima uscita con pneumatici da gara, il tempo di Chaz era sufficiente perpassare alla Superpole 2, così il Gallese è rientrato ai box dopo solo un paio di giri. Marco, al primo giro, mentre stava segnando il giro più veloce, è scivolato nell’ultimo settore della pista. Rientrato ha poi fatto il secondo miglior tempo della sessione ed è entrato in Superpole 2. Nella sessione successiva per Marco è stato sufficiente un solo giro per passare alla sessione finale. Chaz, invece, è uscito due volte, la prima con pneumatici da gara poi con quelli da qualifica, per accedere alla Superpole 3. Nella sessione finale Marco ha messo subito la prima gomma da qualifica ma è immediatamente rientrato al box per montare la seconda. Con questa ha fatto segnare il settimo tempo. Chaz è entrato a cinque minuti dalla fine con il secondo pneumatico da qualifica, ma a causa di un’avaria a un sensore si è qualificato in ottava posizione a pochi millesimi da Marco.

Marco Melandri:

Giro più veloce Prove di qualifica: 1:56.749 min (P2) / Giro più veloce FP: -- / Giro più veloce Superpole 3: 1:56.402 min (P7)

“Sicuramente speravo in un risultato migliore perché con le gomme da gara eravamo veloci anche sul giro singolo, come nella prima Superpole. Invece con la gomma da qualifica non siamo riusciti a migliorare perché, una volta montata, la moto diventava difficile da guidare. Guardando a domani, con occhio positivo, la moto lavora meglio con le gomme da gara, quindi questo è un vantaggio. Domani, comunque, saranno due gare imprevedibili, abbiamo due pneumatici nuovi e sarà fondamentale la scelta della gomma giusta. Le gare saranno molto lunghe, io non parto da una buona posizione, e sarà importante attaccare subito. Su questo tracciato bisogna guidare in maniera fluida per essere veloci e questo é il mio stile di guida, per domani quindi sono fiducioso”.

Chaz Davies:

Giro più veloce Prove di qualifica: 1:57.391 min (P7) / Giro più veloce FP: 2:22.625 min (P11) / Giro più veloce Superpole 3: 1:56.416 min (P10)

“Oggi pomeriggio finalmente abbiamo avuto condizioni di asciutto ma, sfortunatamente, non molta fortuna. Nella prima Superpole ho avuto difficoltà con il grip al posteriore. Nella seconda abbiamo fatto delle modifiche e scelto una gomma differente ed è andata molto meglio. Ma in Superpole 3 ho capito subito che qualcosa non andava. Ho avuto un problema con un sensore del cambio marce e ho dovuto così utilizzare la frizione. Così non ho potuto spingere come volevo e domani partirò dall’ottava posizione. Non abbiamo potuto mostrare il nostro potenziale sono certo che avremo potuto essere in prima fila o al più in seconda. Domani sarà interessante, penso che molti siano un po’ in difficoltà, infatti, credo che nessuno abbia provato la distanza di gara. Inoltre il tracciato cambia a ogni uscita, domani potrebbe esserci più grip ma potrebbe essere anche più dura per i pneumatici. Devo partire bene, poi vedremo”.

Serafino Foti (Direttore Sportivo BMW Motorrad GoldBet SBK Team):

“Non siamo contenti della Superpole di oggi, ci aspettavamo di più visti i risultati fatti nelle altre sessioni di qualifica. Purtroppo, con Marco, non siamo riusciti a sfruttare al meglio le gomme da qualifica, mentre Chaz ha avuto sfortuna con un sensore, che non gli ha permesso di migliorare il suo tempo sul giro. Il risultato, purtroppo, ci penalizza un po’, domani partiremo dalla terza fila, e questo sicuramente non facilità il lavoro dei piloti. Comunque per le gare siamo abbastanza fiduciosi, con le gomme da gara entrambi i nostri piloti sono stati veloci in questi giorni, e le gare saranno lunghe e impegnative per tutti. Domani sarà fondamentale partire bene e guadagnare subito posizioni e, sono certo, vedremo delle belle gare”.

Andrea Dosoli (Direttore Tecnico BMW Motorrad GoldBet SBK Team):

“Onestamente non possiamo essere soddisfatti oggi perché non abbiamo potuto lavorare come pianificato a causa del cattivo tempo: non siamo riusciti a valutare le modifiche al setting, oltre a non aver potuto testare accuratamente gli pneumatici per decidere quello da usare domani in gara. E non siamo neanche contenti della Superpole, Chaz ha avuto un problema con un sensore che l’ha rallentato, mentre Marco ha avuto alcune vibrazioni con gli pneumatici da qualifica non riuscendo così a migliorare il tempo fatto con quelli da gara. D’altro canto considerando quanto visto oggi come passo gara, credo che possiamo aspettarci buoni risultati e una buona performance complessiva. Partire dalla terza fila non ci facilità, una buona partenza sarà molto importante e nel warm-up di domani mattina lavoreremo su questo particolare”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©