Sport / Motorsport

Commenta Stampa

BMW motorrad goldbet sbk team - wsbk - silverstone


BMW motorrad goldbet sbk team - wsbk - silverstone
06/08/2013, 11:16

Una giornata di gara piuttosto turbolenta per il BMW Motorrad GoldBet SBK Team sul tracciato inglese di Silverstone. Le condizioni meteo sono state imprevedibili, la speranza di conquistare un podio si è infranta in un finale difficile.Chaz Davies (GBR), pilota ufficiale e idolo locale, ha lottato per la vittoria ma si è dovuto poi ritirare per un problema tecnico. In Gara 1 ha finito in decima posizione dopo una bella partenza. Il compagno di squadra Marco Melandri (ITA) ha cercato di fare il massimo partendo dalla 15° posizione, terminando entrambe le gare in nona posizione conquistando punti importanti per il campionato in sella alla BMW S 1000 RR. C’è stato comunque motivo per festeggiare Sylvain Barrier (FRA), pilota del BMW Motorrad GoldBet STK Team ha vinto entrambe le gare del FIM Superstock 1000 Cup.In Superbike, la partenza di Gara 1 è stata ritardata di 20 minuti per motivi di sicurezza a causa di una debole pioggia iniziata a cadere quando i piloti erano schierati in griglia. Le condizioni sono comunque rimaste asciutte quando la gara – ridotta a 17 giri – è partita. Chaz, che partiva dalla sesta posizione, nei giri iniziali ha lottato con il gruppo dei primi, rimanendo prima vicino al podio e, poi, scivolando dietro. Marco, partito dalla 15° posizione, è risalito fino alla decima posizione. Dal sesto giro in avanti alcune gocce hanno cominciato a bagnare il circuito, rendendo le condizioni più difficili. Da quel momento i piloti si sono alternati continuamente nelle rispettive posizioni. Dopo 17 tiratissimi giri, Marco e Chaz hanno concluso rispettivamente in nona e decima posizione.In Gara 2 Chaz è stato uno dei protagonisti. Nel gruppetto dei primi, ha battagliato a lungo per la vittoria e per il podio, rimanendo, temporaneamente, anche in testa alla gara. Ma la speranza di vincere si è infranta al 15° giro quando è stato fermato da un problema tecnico al motore. Poco dopo la corsa è stata interrotta dalla bandiera rossa a causa della pioggia e di due cadute. Marco ha migliorato dalla 15° posizione nei primi giri della gara, è poi andato lungo ritornando in 14° posizione. Ha cercato di risalire classificandosi poi in 9° posizione. Le gare sono state vinte da Jonathan Rea (GBR) e Loris Baz (FRA). Dopo nove round del FIM Superbike World Championship 2013, Marco è quarto nella Classifica Piloti con 221 punti, a 41 punti dal leader. Chaz lo segue in quinta posizione con 180 punti. Nella Classifica Costruttori BMW è terza con 276 punti.Nella FIM Superstock 1000 Cup – diversamente dal solito – si sono tenute due gare. Sylvain è partito, in sella alla BMW HP4, dalla pole position e nella prima gara, stamattina, dopo aver avuto la meglio con i suoi avversari ha festeggiato la prima vittoria. Nella seconda gara è riuscito a tenere a distanza gli altri concorrenti e ad assicurarsi la vittoria, la sua quinta vittoria stagionale. Il compagno del BMW Motorrad GoldBet STK Team, Greg Gildenhuys (RSA), che correva a Silverrstone per la prima volta, ha terminato in 14° e 12° posizione. Nella Classifica Piloti, Sylvain ha 145 punti con un vantaggio di 36 punti sul secondo. Nella Classifica Costruttori BMW è prima con 156 punti.

 Marco Melandri:

Risultato Gara 1: 9°/ distanza dal 1° classificato: 0:14.017 / Giro più veloce Gara 1: 2:05.682(al 5° giro)Risultato Gara 2: 9°/ distanza dal 1° classificato: 0:20.209 / Giro più veloce Gara 2: 2:05.439(al 2° giro)

“Partire così dietro non è mai facile, in Gara 1, sull’asciutto, ero abbastanza veloce, ma in alcune curve avevo delle vibrazioni che mi impedivano di forzare il ritmo. Poi il meteo è cambiato e, specialmente nelle curve molto lunghe, non riuscivo a mantenere le gomme in temperatura. Ho preferito non rischiare e portare a casa il miglior risultato possibile limitando i danni. Gara 2, sfortunatamente, non è andata bene. Dopo un paio di giri mentre stavo recuperando posizioni, sono andato lungo e ho perso contatto. Ho provato a recuperare ma avevo molte vibrazioni e non riuscivo a guidare bene. Per fortuna non abbiamo perso molti punti dalla testa della classifica. La pausa prima della gara del Nürburgring ci fará bene per ricaricare le pile e poi ripartire per finire la stagione nel migliore dei modi”.

 

Chaz Davies:

Risultato Gara 1: 10°/ distanza dal 1° classificato: 0:14.167 / Giro più veloce Gara 1: 2:05.753(all’ 5° giro)Risultato Gara 2: DNF / Giro più veloce Gara 2: 2:05.320(al 4° giro)

“Gara 1 all’inizio non era male. Il passo era buono e, anche se non ero completamente soddisfatto della moto, ero lì in quarta posizione nel gruppo dei primi. Quindi andava bene. Dopo, quando ha iniziato a piovere, facevo fatica a valutare le condizioni. Aprendo il gas la gomma mi è scivolata un paio di volte e, quindi, ho preferito essere prudente. In alcuni momenti pensavo di poter rientrare in gara ma, quando la pioggia ha ripreso a cadere, le condizioni sono tornate difficili.

In Gara 2 abbiamo fatto quello che potevamo e ho cercato di vincere. La moto rispetto a Gara 1 andava meglio e il retrotreno era più stabile. Poi alla fine ha cominciato di nuovo a piovere e questo ha sicuramente condizionato un po’ la gara ma potevamo ancora lottare per vincere. Poi ho avuto un problema al motore. È stato frustrante. Sarebbe stato bello almeno essere sul podio nella gara di casa ma, sfortunatamente, non è stata una giornata fortunata”.

 

Andrea Buzzoni (General Manager BMW Motorrad WSBK):

“Dobbiamo continuare a mantenere alta la concentrazione sul campionato come ha fatto, e continuerà a fare, il nostro team, dimostrando di essere compatti e consistenti. Il risultato del weekend non rispecchia il nostro potenziale è stata, infatti, una giornata molto particolare. In Gara 1 le condizioni meteo instabili hanno cambiato i valori in campo. In Gara 2 Chaz avrebbe potuto vincere, o comunque essere sul podio, ma è stato fermato da una problematica tecnica che ha condizionato il nostro weekend. La squadra ha continuato a lavorare in maniera professionale e ha mantenuto alto il morale anche in un momento difficile. Fortunatamente il risultato non ci danneggia in termini di classifica e, dal Nürburgring, torneremo sicuramente a combattere per vincere. Al contrario in Superstock è stata una giornata fantastica. Il Team e i ragazzi del BMW HP Race Support Team, a Monaco, hanno fatto un lavoro eccezionale. Sylvain ha dimostrato, ancora una volta, di essere un pilota concreto e maturo vincendo due fantastiche gare”.

 

Andrea Dosoli (Direttore Tecnico BMW Motorrad GoldBet SBK Team):

“Oggi entrambi I nostril piloti hanno avuto una giornata difficile, anche se abbiamo visto dei miglioramenti da ieri. Chaz ha migliorato il suo feeling con la moto, specialmente in Gara 2, e ha fatto una gara fantastica voglio congratularmi con lui e la sua squadra. Ma sfortunatamente non ha potuto terminarla a causa di un problema al motore. Ci dispiace molto per lui, ed è stato un peccato per tutti noi. Ma queste sono le gare; ora dobbiamo capire cosa è successo e poi superarle per essere pronti per il Nurburgring. Per Marco non è stato semplice partire dalla 15° posizione in griglia. Ha fatto due buone partenze ed è riuscito a essere abbastanza veloce in alcuni giri, sicuramente meglio di quanto fatto venerdì e sabato. Sicuramente ha migliorato il feeling con la moto ma non è stato sufficiente. In entrambe le gare faticava con l’anteriore in ingresso di curva e questo lo ha limitato nei sorpassi. Certamente le condizioni meteo non hanno aiutato, ma questo valeva ovviamente per tutti, e non può essere una scusa. Dobbiamo migliorare il pacchetto per essere pronti per la prossima gara, a prescindere dalle condizioni meteo”

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©