Sport / Motorsport

Commenta Stampa

BMW Sailing Cup International Final 2013. L’Italia difende il titolo


BMW Sailing Cup International Final 2013. L’Italia difende il titolo
04/06/2013, 09:57

In finale a Portoroz
Dopo tre giorni di entusiasmanti regate nella baia di Pirano, nelle acque antistanti la marina di Portoroz (Slovenia), la BMW Sailing Cup International Final 2013 ha decretato il vincitore. A trionfare è stato l’equipaggio italiano sostenuto dalla concessionaria BMW Turbosport, che difende così il titolo conquistato un anno fa a Istanbul, in Turchia.La più importante regata internazionale per amatori organizzata dalla Casa di Monaco ha visto scendere in campo sei team, usciti vincitori dalle rispettive finali nazionali di Italia (campione uscente), Portogallo, Austria, Germania, Romania e Turchia.


Prova di forza dei campioni in carica
Composto dal timoniere Michele Mazzotti e da Andrea Bazzini, Cesare Trioschi, Manuele Pasotti e Massimiliano Mossini, il team italiano conquista la vittoria dopo tre giorni di prove e regate di flotta e match race. Nella giornata conclusiva di venerdì 31 maggio, dopo aver tenuto sempre il comando nelle classifiche parziali, il team Italia si è guadagnato la vittoria imponendosi su Portogallo e Turchia.
I campioni in carica hanno iniziato alla grande sin dal primo giorno vincendo tre delle cinque regate di flotta in programma mercoledì e chiudendo al secondo posto le restanti due alle spalle del team Portogallo. L'equipaggio portoghese (composto da Miguel Guimarães, Gonçalo Ribeiro, David Abecasis, Fausto Neven e Pedro Pinto) si è dimostrato l’avversario più difficile da battere per il team Italia che ha dovuto cedere il passo nel confronto diretto di match race. Il Portogallo, imbattuto, ha chiuso in testa la classifica parziale del day 2 e si è rifatto sotto anche in classifica generale, portandosi a un solo punto dai leader.Per vincere il team Italia ha dovuto quindi dare il massimo nelle cinque regate di flotta conclusive, lottando contro gli avversari e le condizioni meteo estremamente difficili. Con due vittorie, due secondi e un terzo posto, l’equipaggio italiano, che meglio di ogni altro team è stato abile a leggere il vento leggero e sfuggente, è riuscito a tenere lontano gli avversari e ad aggiudicarsi la BMW Sailing Cup International Final 2013.

"Siamo davvero felici di aver vinto la Finale Internazionale. La chiave per il titolo è stata trovare rapidamente il feeling con la barca. Ci siamo trovati bene sin da subito", ha detto lo skipper Michele Mazzotti. "I giorni che abbiamo trascorso qui a Portoroz sono stati una magnifica esperienza. BMW ha organizzato tutto alla perfezione, e il rapporto con gli altri regatanti è stato estremamente cordiale e piacevole. Ci siamo davvero divertiti."
Dietro all’Italia e al Portogallo, sul terzo gradino del podio, si è classificato l’equipaggio turco. Çinar Ates, Zünbül Güray, Giray Deniz, Pekiçten Mert e Aybar Görkem hanno dato prova della loro abilità vincendo due regate di flotta nella giornata di venerdì e precedendo il Portogallo nella classifica di giornata. I punti conquistati non sono però stati sufficienti per agguantare il secondo posto in classifica generale.
L'equipaggio italiano si riconferma campione davanti a Portogallo e Turchia, mentre Germania e Austria ottengono rispettivamente un quarto e quinto posto in classifica generale.
Si conclude così la settima edizione della BMW Sailing Cup International Final, le cui regate di flotta e match race si sono svolte dal 28 al 31 maggio nelle acque antistanti la marina di Portoroz. Le barche utilizzate sono state dei monotipi J/80.

Edizioni passate
La prima edizione della BMW Sailing Cup International Final si era svolta a Valencia, in Spagna, nel 2007, la seconda nel 2008 a Dubai (Emirati Arabi Uniti), la terza nel 2009 a Malcesine, sul lago di Garda, la quarta a Auckland (Nuova Zelanda) nel 2010, la quinta a Cascais (Portogallo) e la sesta a Istanbul (Turchia), vinte rispettivamente da Team Germania, Team Spagna, per due volte dal Team Nuova Zelanda, dal Team Portogallo e dal Team Italia.
Con la vittoria di Portoroz il Team Italia eguaglia il primato della Nuova Zelanda e ottiene la sua seconda vittoria consecutiva nella finale internazionale della competizione velica per amatori organizzata dalla Casa di Monaco. Si aggiorna così il già ricco palmares italiano che conta ora 2 primi posti a Portoroz (2013) e Istanbul (2012), 3 secondi posti a Dubai (2008), Malcesine (2009) e Cascais (2011) e un terzo a Auckland (2010).

 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©
LE ALTRE FOTO.