Sport / Calcio

Commenta Stampa

"Quello che ha detto Gervasoni sono bugie"

Borja Valero: "Deluso dal sistema. Non ho fatto nulla per essere espulso"


Borja Valero: 'Deluso dal sistema. Non ho fatto nulla per essere espulso'
27/02/2014, 10:32

Borja Valero chiede coerenza e rispetto. Dopo l'espulsione di Parma e le quattro giornate di squalifica inflittegli da Tosel, il centrocampista spagnolo ha parlato nella conferenza prepartita del match di Europa Leguae assieme a Vincenzo Montella.

Queste le parole del giocatore viola: "Voglio dire che tutto quello che è accaduto a Parma mi ha rattristato, sono deluso dal sistema. E' una mancanza di rispetto alla mia integrità come persona e come giocatore quello che ha scritto l'arbitro dopo la partita. Non ho fatto nulla per essere espulso, ho solo separato due giocatori che volevano litigare e sono stato espluslo. Mai nella mia vita ho fatto qualcosa contro l'arbirtro. Possono essere due, tre o quattro partite: come calciatore e persona ho avuto mancanza di rispetto, tutto quello che ha detto Gervasoni sono bugie. Ho dovuto spiegare a mio figlio, un bambino di 4 anni, perché sono stato espulso e nemmeno io sapevo cosa dire. Solo una volta nella mia vita ho preso un rosso e stetti fuori per due partite. Credo che le immagini di Parma non diano dubbi, io accetto di potermi prendere il rosso dopo quello che ho fatto ma non è possibile non tornare sui propri passi dopo quello che è stato scritto".

Commenta Stampa
di Elisa Manacorda
Riproduzione riservata ©