Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

Borozan: "Napoli, prendi Juhasz e Badelj"


Borozan: 'Napoli, prendi Juhasz e Badelj'
20/03/2012, 14:03

A Radio Crc è intervenuto Vlato Borozan, procuratore di Ivanovic e Krasic:“Mi spiace che Ivanovic non lo si possa ammirare dal vivo sui campi italiani perché è stato vicinissimo due volte all’Italia. Il mio assistito è un titolare inamovibile nel Chelsea per cui nella sua testa attualmente c’è solo la squadra inglese. Credo che il Napoli sia diventato uno dei top club europei per cui lo vedrei bene con la maglia azzurra però non penso che l’affare sia fattibile. Ivanovic si è ormai ambientato definitivamente a Chelsea per cui credo che il suo futuro sarà con i blues. Subotic potrebbe essere un calciatore abbordabile per il Napoli, ha caratteristiche, qualità ed età che si addicono al progetto partenopeo. Nel Napoli di oggi credo possano funzionare solo calciatori di grande esperienza e personalità. Roland Juhasz per esempio è un giocatore che secondo me potrebbe fare molto bene. Il ragazzo gioca in difesa nell’Anderlecht e in maglia azzurra ce lo vedrei benissimo anche perché è uno dei pilastri della nazionale ungherese. Non ci sono in giro calciatori pronti per una piazza importante come Napoli. Vedrei benissimo al Napoli anche Milan Badelj che gioca nella Dinamo Zagabria in coppia insieme Inler. Si tratta di un centrocampista in scadenza per cui credo che il valore del cartellino si sia abbassato. Badelj ha dimostrato di poter giocare nelle grandissime squadre. È un calciatore di grandissima qualità ed è prospettiva. Krasic? Gli esterni di Conte devono fare un grande lavoro difensivo e il mio assistito queste caratteristiche non le ha. È diventato un giocatore irriconoscibile in questa Juventus perché il problema è tattico. Il mio assistito resta un grande giocatore per cui a giugno vedremo dove andrà a giocare. Krasic ha grandi estimatori, non solo in Italia per cui non credo che avrà grossi problemi nel provare una buona squadra”.

Commenta Stampa
di Roberto Russo
Riproduzione riservata ©