Sport / Calcio

Commenta Stampa

Byron Moreno, Abete:"Arresto conferma ambiguità"


Byron Moreno, Abete:'Arresto conferma ambiguità'
22/09/2010, 14:09

L’arresto del’arbitro Byron Moreno riapre la ferita dei mondiali svolti in Corea e Giappone del 2002. L’arbitro più odiato dagli italiani fu protagonista di clamorosi errori a danno della nazionale azzurra, il suo arbitraggio favorì la vittoria della Corea del Sud contro l’Italia di Trapattoni. L’eliminazione della nazionale scatenò le proteste dei tifosi che accusarono l’arbitro ecuadoriano di corruzione. L’arresto di Moreno per possesso di droga riapre il dibattito sulle qualità morali dell’ex fischietto. L’attuale numero uno della Figc, Giancarlo Abete, commenta l’arresto di Byron Moreno a margine della cerimonia di insediamento del nuovo presidente del Consiglio di Stato Pasquale de Lise. “Sarebbe una forzatura collegare i due episodi a distanza di otto anni ma mi pare che l'ultima vicenda sia la certificazione che il percorso di Moreno come arbitro non sia stato netto".

Commenta Stampa
di Massimo La Porta
Riproduzione riservata ©