Sport / Vari

Commenta Stampa

Cala il sipario sulla terza edizione della Gara di pesca a traina col vivo organizzata dal Capri


Cala il sipario sulla terza edizione della Gara di pesca a traina col vivo organizzata dal Capri
04/11/2011, 10:11

Si è conclusa con un successo tutto caprese la terza edizione di Capri Alive, la gara che riporta nelle acque intorno all’isola l’antico sport della pesca a traina col vivo. La manifestazione viene organizzata da tre anni dall’Associazione isolana Capri Fishing Club presieduta da Fabrizio Ruocco. La classifica finale della due giorni di pesca sportiva ha visto al primo posto l’equipaggio isolano dell’imbarcazione Nunzia, composto da Enrico Soverini, Costanzo Guida e Fabrizio Ruocco, che sono riusciti a pescare quattro ricciole per un peso complessivo di 13,820 kg. Al secondo posto Gaia con a bordo Marcello Federico, Michele Prezioso e Andrea Desidero con un totale complessivo di 11,410 chili. Al terzo posto “Viola” di Antonino Lauro e Francesco di Sarno che hanno conquistato l’ultimo gradino del podio con 7,770 kg di pescato. All’imbarcazione Viola anche il premio Best Dentex per il miglior dentice pescato dal peso di 4,3 chili. Il premio Best Amberjack per la ricciola più grande è andato invece all’equipaggio di Gaia, che ha pescato un esemplare di 7,4 chili. Il premio speciale “Alberto Federico” per il maggior numero di prede è andato all’equipaggio di Nunzia che ha totalizzato 4 esemplari, prede di grossa taglia poiché il rigido regolamento prevede che non si possano pescare pesci al di sotto dei tre chili. Il premio speciale Università di Genova per la biodiversità per il miglior censimento di specie catturate infine è andato all’equipaggio dell’imbarcazione Gaia. Ogni sera di ritorno dalla pesca, dopo il rito della pesatura il pesce veniva consumato all’istante preparato dal grand Gourmet Renato De Gregorio, nel crew party del meeting point Chimera nel porto turistico di Capri, dove si è tenuto anche il galà finale. Per tutti i vincitori del trofeo Capri Alive oltre targhe e trofei in premio anche gli orologi subacquei griffati Capri Time e brindisi finale con tipici vini dell’enoteca “a’ Casa”.



Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©