Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

L'attaccante del Genoa commenta la rete dell'1-1

Calaiò: "Gol nell'unico stadio in cui non volevo segnare"


Emanuele Calaiò
Emanuele Calaiò
25/02/2014, 09:30

NAPOLI - Emanuele Calaiò ha Napoli nel cuore, e non lo si può certo biasimiare. Tanti anni in azzurro, tante reti all'attivo, ma quella di ieri sera ha un sapore particolare, sia per lui che per la squadra di Benitez. "Ho segnato nell'unico stadio in cui non volevo - dice -ma è stato un gol bellissimo". "Mi dispiace perchè qui ho avuto dei trascorsi importanti - aggiunge l'attaccante del Genoa - però quando il mister mi dà l'opportunità cerco di dare il massimo per questa maglia e di togliermi delle belle soddisfazioni. Se lo meritano questi tifosi, sono venuti in tanti. Questo gol lo dedico alla mia famiglia, a mio figlio Jacopo, che lo aspettava da tanto tempo''. Un gol, quello di Calaiò, di pregevole fattura. "E' la terza punizione che faccio in carriera, però questa è stata bellissima. Mi dispiace averla fatta qui al San Paolo, però questo è il mio lavoro, è il mio mestiere - conclude - Cerco di fare gol, spero di farne altri nelle prossime partite per andare subito alla salvezza".

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©