Sport / Calcio

Commenta Stampa

Nuova tragedia sconvolge il mondo del calcio rumeno

Calciatore nigeriano stroncato da un infarto in Romania

Il 21enne è morto durante la partita Delta Tulcea -Balotesti

Calciatore nigeriano stroncato da un infarto in Romania
05/08/2012, 19:21

Nuova tragedia sconvolge il mondo del calcio rumeno. E' morto in campo, durante l'amichevole precampionato tra il Delta Tulcea e l'Fc Balotesti, formazioni della serie B rumena, l'attaccante nigeriano Chinonso Ihelwere Henry, di soli 21 anni. Il giovane era entrato in campo da appena quindici minuti nella ripresa quando, senza che subisse alcun contatto, si e' accasciato al suolo privo di sensi. I soccorsi sono arrivati molto velocemente: dopo tre minuti era gia' in campo la prima ambulanza e subito dopo la pattuglia dello Smurd, il pronto soccorso rumeno, ma sono stati inutili i tentativi di animarlo e dopo, circa un'ora, Henry e' stato dichiarato clinicamente morto. Una sequenza veloce e terribile, che ricorda con crudelta' quanto accaduto qualche mese fa a Pescara con Piermario Morosini. ''Il paziente e' stato per tutto il tempo in arresto cardircolatorio - ha dichiarato all'agenzia Hotnews Ioana Tanase, il medico accorso sul posto - Abbiamo cercato di rianimarlo per oltre un'ora, dalle 12.05 alle 13.12, senza mai aver una reazione che desse speranza da parte del giocatore''. Sconforto tra i compagni e tra gli avversari di Henry: ''Era appena entrato in campo. Si e' accasciato a terra senza che nessuno lo toccasse'' ha detto il capitano e suo compagno del Tulcea visibilmente scosso, Daniel Florea. Il giovane attaccante non aveva mai dato alcun segno di scompensi cardiocircolatori, era stato portato in Romania un paio di anni fa dal tecnico Ion Marin ed era nel mirino delle squadre della serie A rumena. Il suo ex allenatore, lo ricorda cosi: ''Un esempio per tutti i suoi compagni, lavorava molto duro in allenamento per migliorarsi. Era pronto per il salto nella massima serie''. E' il nono decesso che avviene durante una partita di calcio in Romania. La lista nera era stata inaugurata nel 1963 da Constantin Tabarcea che durante il match di campionato tra Petrolul e Dinamo fu colto da un malore dopo 16 minuti di gioco. L'ultimo caso invece e' stato quello che ha visto coinvolto il giovane Andrei Mutulescu, tesserato con la Juventus Colentina, serie B rumena, deceduto durante una partita con i suoi amici su un terreno di Bucarest. Altri due giocatori rumeni hanno perso la vita all'estero Il caso piu' conosciuto fu quello del nazionale rumeno di 33 anni, Michael Klein, 90 presenze con la maglia della Romania, deceduto nella sala pesi quando era tesserato con il Bayer Uerdingen. 

Commenta Stampa
di Fabio Iacolare
Riproduzione riservata ©