Sport / Vari

Commenta Stampa

CALCIO: BERLUSCONI AMMETTE, BRAVO QUEL LAVEZZI


CALCIO: BERLUSCONI AMMETTE, BRAVO QUEL LAVEZZI
22/10/2008, 14:10

A Berlusconi piace Lavezzi, e a chi non piace verrebbe da dire. Ieri, in occasione dell’assemblea dell’Unione Industriali svoltasi a Napoli Aurelio De Laurentiis e Silvio Berlusconi si sono incontrati e il presidente del Napoli ha dichiarato che non si è parlato di calcio, anche se il Presidente del Consiglio ha voluto fare i suoi complimenti a Ezequiel Lavezzi: "Bravo quel Lavezzi" ha, infatti, dichiarato.
"So che Berlusconi è un galantuomo e non farà affondi pirateschi"- ha affermato il patron degli azzurri, che poi ha spiegato come tutti cerchino l’attaccante argentino in forza al Napoli- "Il calcio è così- ha spiegato de Laurentiis- ci sono desideri che uno vuole cogliere ed a volte va bene, ma altre no".
E’ l’ennesima conferma per il giocatore che gode di piena stima da parte dei compagni, della società e dei tifosi,  oltre che l’apprezzamento di tutto il mondo del calcio. L’attaccante sembra sempre più intenzionato di restare a Napoli a vita e così, sono brutte notizie per tutte le società interessate: Lavezzi non si vende.
Città della Scienza, platea di imprenditori e autorità non ha resistito al fenomeno Pocho, ma quando si parla del futuro del Napoli e su dove possa arrivare, il presidente De Laurentiis chiarisce: "io per ora penso alla Lazio, poi alla Reggina, poi proprio al Milan di Berlusconi, che incontreremo tra dieci giorni. Inutile chiedere di Champions, penso ad altro".
El Pocho, intanto, insieme a Navarro ha fatto visita nel pomeriggio di ieri, dopo la seduta d’allenamento, all’Accampamento della pace, allestito come prima tappa significativa di avvicinamento al Forum delle Culture 2013. i due ori olimpici del Napoli hanno parlato di integrazione e di sacrifici sottolineando l’importanza della solidarietà e dei sentimenti, lasciando per una volta il calcio fuori dalla porta.
 

Commenta Stampa
di Francesca Fortunato
Riproduzione riservata ©