Sport / Calcio

Commenta Stampa

Il tedesco risponde a Vidal e inguaia i bianconeri

Calcio Europa League, Gomez rovina la cena alla Juventus


Calcio Europa League, Gomez rovina la cena alla Juventus
14/03/2014, 12:33

TORINO - Gomez fa andare di traverso la fiorentina alla Juventus che, dopo il pranzo di domenica in campionato, voleva gustarsi il piatto prelibato anche per la cena offerta dall'Europa League. E invece il boccone che manda giù la squadra di Conte è piuttosto amaro: dopo aver condotto abbastanza bene la gara contro i viola per 80', Gomez rovina il banchetto ai bianconeri con il gol del pareggio. Un pareggio favorevole alla Fiorentina visto che giocava in trasferta, pareggio tutt'altro che positivo per la Juventus che dovrà giocarsi il passaggio del turno tra una settimana in casa dei rivali. Gomes, gettato da poco nella mischia da Montella, ritrova il gol che, complice il grave infortunio, gli mancava dalla seconda giornata di campionato. La sua rete pareggia i conti dopo una prodezza (l'ennesima) di Vidal che aveva fatto sperare gli juventini, convinti di portarsi a casa la vittoria. Nessun rimpianto però, se non quello di non aver chiuso prima la gara, per la Juventus che ha giocato bene l'incontro dominando la gara per lunghi tratti. Conte, che per questa partita di andata si è affidato al turnover, dovrà affidarsi solo ai titolarissimi nel match di ritorno se vuole passare il turno di Europa League.


PRIMO TEMPO, VIDAL MICIDIALE — La Juve si affida al solito 3-5-2 però cambia uomini: dentro Ogbonna, Isla, Giovinco e Osvaldo. La Fiorentina invece muta in un 4-3-2-1 rinunciando agli esterni Cuadrado e Pasqual e spostando Borja Valero più vicino alla porta, sulla linea di Ilicic, dietro Matri (ex dell'incontro).

La Juve parte col piede sull'acceleratore e si porta subito in vantaggio dopo appena 3': cross da sinistra di Marchisio, Vidal di prima trafigge Neto. Diciottesimo gol stagionale del cileno, il vero bomber di questa squadra. Nonostante il vantaggio, la Juventus continua ad attaccare a testa bassa, trascinata da Marchisio e Asamoah in forma strepitosa.

La Fiorentina non sta a guardare e, tra un assalto e l'altro dei bianconeri, regala sprazzi di bel gioco. Le occasioni fioccano da entrambe le parti. Su un tiro-cross di Aquilani, Matri non arriva per un pelo. Giovinco si rende più volte pericoloso ma più volte spreca sotto porta il gol che potrebbe chiudere i giochi. Ma è ancora Vidal il più pericoloso dei suoi: prima costringe Neto alla parata di riflesso e poi colpisce una traversa, di testa. Nel finale di primo tempo Borja Valero conclude a porta, devia Ogbonna.


NELLA RIPRESA CI PENSA GOMEZ — Il secondo tempo è meno vivace e spumeggiante, dopo il dispendio di energie della prima frazione. Entrano in campo Llorente e Gomez. Ma la mossa decisiva è quella di Montella. E' infatti il tedesco Gomez a piazzare il colpo del pareggio che inguaia la banda di Conte.

A 10' dalla fine lancio lungo di Ilicic, Caceres se lo perde, Ogbonna va a vuoto, Gomez supera Buffon in uscita disperata e sigla il pari. Pogba, subentrato, prova a togliere le castagne dal fuoco ma sfiora solo il nuovo vantaggio. Nel finale Borja Valero e Vargas costringono Buffon agli straordinari per evitare il ribaltone viola. Finisce 1-1 per la gioia della Fiorentina. Il ritorno al Franchi il 20 marzo per quello che sarà il terzo scontro ravvicinato tra i bianconeri e i viola.


Il tabellino

JUVENTUS-FIORENTINA 1-1

Juventus (3-5-2): Buffon; Caceres, Ogbonna, Chiellini; Isla, Vidal, Pirlo, Marchisio, Asamoah; Giovinco (19' st Llorente), Osvaldo (30' st Pogba). A disp.: Storari, Barzagli, Bonucci, Lichtsteiner, Peluso. All. Conte.

Fiorentina (4-3-2-1): Neto; Roncaglia, Rodriguez, Savic, Tomovic; Aquilani (32' Vargas), Pizarro, Borja Valero; Mati Fernandez (6' st Ambrosini), Ilicic; Matri (22' st Gomez). A disp.: Rosati, Pasqual, Cuadrado, Matos. All. Montella.

Arbitro: Kuipers.
Reti: 3' pt Vidal (J), 34' st Gomez (F).
Note: ammoniti Pizarro, Rodriguez (F).

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©