Sport / Vari

Commenta Stampa

CALCIO, INGIURIE AD ARBITRO COSTANO A MICCOLI DUE GIORNATE DI SQUALIFICA


CALCIO, INGIURIE AD ARBITRO COSTANO A MICCOLI DUE GIORNATE DI SQUALIFICA
09/12/2008, 16:12

Il giudice sportivo ha squalificato per due giornate Miccoli (Palermo) "per avere, al termine della gara, nel recinto di gioco, rivolto un'espressione ingiuriosa all'arbitro". Per un turno sono stati squalificati Brighi (Roma), Legrottaglie (Juventus), Gattuso (Milan), Bianco (Cagliari), Biava (Genoa), Brocchi (Lazio), Delvecchio e Franceschini (Sampdoria), Mandelli e Pinzi (Chievo), Felipe Melo (Fiorentina), Sardo (Catania), P. Zanetti (Torino) e Zenoni (Bologna). I giocatori diffidati sono P. Ledesma (Catania), Flamini (Milan), Padalino (Sampdoria), Sculli (Genoa), Stankovic (Inter), Stendardo (Lecce), Zarate (Lazio) e Santacroce (Napoli). Ammenda di 5.000 euro per Bovo (Palermo), di 1.500 euro per Zuniga (Siena) e per Pato (Milan), e di 1.000 euro per Cassano (Sampdoria). Una giornata di squalifica per il team manager della Lazio Tare. E' stato inibito per altri dieci giorni con ammenda di 2.000 euro il presidente del Genoa Enrico Preziosi. Queste le ammende per le società: 3.500 euro alla Roma, 3.000 euro alla Sampdoria e 2.000 euro al Genoa.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©