Sport / Vari

Commenta Stampa

CALCIO: JUVENTUS, LO SCUDETTO? SI PUO' FARE


CALCIO: JUVENTUS, LO SCUDETTO? SI PUO' FARE
05/07/2008, 09:07

La Juve non ha paura di pronunciare la parola scudetto. Niente tabù ne freni, si può fare. "Proviamo a vincere lo scudetto, perché no", ha dichiarato il tecnico bianconero, "a maggior ragione il discorso vale per quest'anno, prosegue, con la squadra che si conosce meglio e reduce da una grande  stagione".
L’organico è buono, piace tanto al suo allenatore, manca solo l’ultimo tassello a centrocampo. "Prenderemo uno che mi consenta di variare sistemi di gioco e migliorare la squadra", poi fa il punto su Xabi Alonso, "è una operazione da 30 milioni complessivi. Occorrerà il tempo giusto per valutare". Non a caso l’idea Poulsen si sta facendo sempre più seria. C’è tempo anche per affrontare il tema Stankovic, la società e Ranieri si trovano sullo stesso punto: “il parere dei tifosi conta”. “L'anno scorso ci hanno preso per mano”, ricorda l’allenatore, i supporters juventini, infatti, nella stagione del ritorno in serie A, dopo le pene di Calciopoli, sono sembrati più bianconeri di prima, come in B, tanto calore, stadi pieni e poi, contro l’Inter ci fu una folla incredibile fuori l’hotel dei giocatori della Juve, come se fosse la finale di Champions League. Un clima atipico per la città di Torino ma caldissimo. Rivalità Juve-Inter senza precedenti, ma Ranieri assicura: “basterebbero due o tre partite buone per fare scordare il suo passato nerazzurro".
 

Commenta Stampa
di Francesca Fortunato
Riproduzione riservata ©