Sport / Calcio

Commenta Stampa

Il presidente del Coni

Calcio, Malagò sui cori razzisti: "Situazione fuori controllo"


Malagò
Malagò
11/03/2014, 11:38

FIRENZE - “Dire che fanno riflettere è poco, ma soprattutto creano uno stato di tristezza e anche di imbarazzo". Così il presidente del Coni Giovanni Malagò, parlando a margine di un incontro a Palazzo Vecchio a Firenze con il vicesindaco Dario Nardella, sulle parole pronunciate dalla vedova di Gaetano Scirea, Mariella, che si è detta pronta a far togliere il nome del marito a una delle curve dello Juventus Stadium dopo i cori ingiuriosi di domenica. "Parlerò con il presidente Andrea Agnelli - ha aggiunto Giovanni Malagò - uno dei pochi che ha preso una posizione chiara, precisa e anche coraggiosa, così come tutti i suoi colleghi dovrebbero fare. Stiamo scivolando lentamente verso contesti che sono fuori controllo, serve fare un punto della situazione”. E ha aggiunto: "Soprattutto, il mondo del calcio deve guardarsi in faccia con onestà di fronte a ciò che sta accadendo dentro gli stadi, visto che non si tratta piu' di casi isolati. La semplice squalifica delle curve mi sembra che abbia portato ad ulteriori problemi, quindi è indispensabile vedere le cose in un'ottica diversa. Credo che sia il presidente della Figc Abete che quello bianconero Andrea Agnelli siano in perfetta sintonia su come intervenire davanti a certi episodi, perchè hanno la stessa sensibilità di rendersi conto dello stato dell'arte. Quanto sta accadendo è un problema del mondo del calcio. Il Coni è coinvolto in modo indiretto - conclude Malagò - ma restiamo attenti e vigili".

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©