Sport / Vari

Commenta Stampa

CALCIO: NAPOLI, PROBLEMA INGAGGI


CALCIO: NAPOLI, PROBLEMA INGAGGI
04/12/2008, 12:12

Prime scaramucce in casa Napoli: si profila un lungo batti e ribatti per la questione degli ingaggi.
Non sono bastate le parole del presidente Aurelio De Laurentiis che da Sorrento, per le Giornate Professionali del Cinema, sono risuonate fino a Castelvotlurno, pare che alcuni assi azzurri battano cassa.
Chi sta con me, chi non ama Napoli se ne vada” pareva essere un discorso chiaro, ma è giunta la risposta dei procuratori.
De Laurentiis aveva adoperato un paragone tra De Sica e Lavezzi per evidenziare come sia diversa la storia del calcio da quella del cinema: “De Sica sta con me da 25 anni, Lavezzi fino al 2013, poi si vedrà”, l’agente del Pocho non si è fatto attendere: "Giusto - si legge sul sito della Gazzetta dello Sport - Il calcio è un’altra cosa rispetto al cinema. Lavezzi non è un attore, ma come per gli altri calciatori c’è una quota di gloria e una quota economica. Quando è arrivato a Napoli era un’incognita. Poi ha reso più di quanto ci si attendesse. Ora chiede quello che vale. Né più, né meno. Con De Laurentiis e Marino c’è un rapporto di stima, fra persone intelligenti troveremo un accordo. Alla fine della prossima settimana sarò in Italia per parlarne".
I problemi sono anche sui diritti di immagine, pare infatti che Lavezzi si sia lamentato per non aver potuto prendere parte ad uno spot Adidas visto che i suoi diritti appartengono alla società.
 

Commenta Stampa
di Francesca Fortunato
Riproduzione riservata ©