Sport / Vari

Commenta Stampa

CALCIO: NAPOLI-ROMA, MORGANTI SBAGLIA, MA IL NAPOLI E' IRRICONOSCIBILE


CALCIO: NAPOLI-ROMA, MORGANTI SBAGLIA, MA IL NAPOLI E' IRRICONOSCIBILE
26/01/2009, 11:01

Dopo la sconfitta in casa del Chievo arriva la prima batosta casalinga per il Napoli, e ad infliggerla e la Roma di Spalletti, coadiuvata dall’arbitro Morganti.  I giallorossi battono gli azzurri con un pesante 0-3 e lasciano basito il tutto esaurito stadio San Paolo.
Nella Roma non c’è Francesco Totti, il Napoli si affida al suo leader Lavezzi. Partono meglio i padroni di casa, determinati e aggressivi, ma con il trascorrere dei minuti gli errori arbitrali e la poca convinzione fanno del Napoli un avversario quasi facile da superare. Andiamo con ordine: all’6’ i partenopei vanno in vantaggio con Zalayeta, ma dopo aver convalidato la Rete l’arbitro Morganti, d’intesa con il guardalinee, annulla il goal per un fallo di mano dello stesso uruguayano, probabilmente la decisione è giusta. Al 18’, però, è la Roma a siglare lo 0-1: Mexes, che però si trova in posizione di fuorigioco, sfrutta al meglio la punizione di Pizzarro; il secondo grossolano errore a sfavore del Napoli lo fa Mannini che, per evitare un fallo laterale a centrocampo, getta la palla verso Gianello e consegna alla Roma un calcio d’angolo. Gli azzurri soffrono in modo particolare i calci da fermo e, inoltre sembrano non saper sfruttare quelli che gli vengono assegnati, il cross dalla bandierina trova la testa di Juan che insacca lo 0-2. La squadra di Edy Reja sembra sgretolarsi, forse non preparata a giocare una partita in salita. Nella ripresa, infatti, arriva anche il goal di Vucinic al 4’ e qui c’è il terzo madornale errore: quello di Santacroce che pasticcia in difesa. Reja fa rifiatare Zalayeta in vista del turno infrasettimanale, ma il pubblico non capisce la scelta e fischia. Il Napoli è raggiunto dalla Roma a 33 punti, a -3 dal Genoa quarto e la corsa verso la Champions si fa più dura.
 

Commenta Stampa
di Francesca Fortunato
Riproduzione riservata ©