Sport / Calcio

Commenta Stampa

Prandelli:"Balotelli? Sta meglio. Se si allena, giocherà.

Calcio: Prandelli cambia modulo per l'Irlanda del Trap

Trap: "Balo? Prandelli sarà saggio"

Calcio: Prandelli cambia modulo per l'Irlanda del Trap
17/06/2012, 20:06

"Balotelli sta molto meglio di ieri, vediamo, se si allena sara' disponibile". Lo ha detto il ct Prandelli in conferenza stampa a Poznan alla vigilia della partita decisiva contro l'Irlanda del Trap di domani sera. "Non abbiamo pensieri che possano condizionare la partita di domani - ha poi aggiunto - dovremmo parlare di una partita di calcio in maniera diversa. Stemperare le tensioni. E' sempre una partita di calcio che dovrebbe trasmettere gioia ed emozioni. Invece c'e' clima particolare". Una partita che non ammette errori e per la quale serve concentrazione al 100%, senza pensare a possibili 'biscotti' o altro. "Noi ci siamo concentrati per vincere la gara di domani Tre giorni fa dissi che dipende tutto da noi, che avremmo dovuto preparare questa gara solo pensando al nostro risultato e cosi' e' stato. Possiamo vincere contro l'Irlanda", le parole di Prandelli che vuole rimanere sul terreno del match di Poznan tra 24 ore e non pensare a cosa puo' accadere dopo ("se andasse male ci prenderemo le nostre responsabilita'"). Argomento tabu' anche quello relativo al suo futuro. "Avremo tempo e modo per parlarne" la sua risposta, perche' l'Irlanda del Trap non deve essere persa di vista: "E' una squadra temibile perche' ha orgoglio nazionale, grande capacita' di soffrire. Vogliono cercare la vittoria per regalarla ai propri tifosi, quindi per noi sara' una partita difficile da giocare". E poi c'e' Trap "che per me rimarra' sempre il mister". A proposito di formazione, il ct non si e' sbilanciato, anche se nella sostanza ha ufficializzato la difesa a 4, un trequartista e la presenza in attacco di Di Natale. "Balotelli? Sta molto meglio di ieri, vediamo, se si allena sara' disponibile".

Il Trap paragona l'attaccante del Manchester City al Cassano che lui porto' e gesti' in Portogallo. "Piu' o meno avevo gli stessi problemi - spiega Trapattoni - Cassano allora era un ragazzo giovane che doveva maturare e mi pare che adesso sia cresciuto. In questi casi un allenatore e' sempre di fronte a un talento che i tifosi e i media vogliono vedere in campo, ma ci sono anche le necessita' della squadra. Solo Prandelli puo' fare le sue valutazioni all'interno del suo gruppo e decidere, sono sicuro che fara' la scelta piu' saggia". E poi il Trap si lascia andare ai complimenti per il collega azzurro che ha avuto come giocatore nella Juventus. "Prandelli da quando e' arrivato ha fatto un ottimo lavoro sia per quel che riguarda il gioco che la mentalita' e si e' qualificato agli Europei in anticipo. Ha dimostrato con le sue squadre di club e con l'Italia di avere saggezza e anche in questa circostanza, con giocatori come Balotelli e Cassano, ha messo in mostra buona personalita'. Sono contento per lui, uno che ho stimato molto come giocatore e poi come allenatore".

Cesare Prandelli aveva annunciato dei cambiamenti e cambiamenti saranno. Innanzitutto per quanto riguarda lo schema di gioco: basta difesa a tre e largo al 4-3-1-2 con il centrocampo a rombo, come durante le qualificazioni. E poi, largo a forze fresche: fuori Giaccherini, Bonucci, Maggio e Mario Balotelli, dentro Abate, Balzaretti, Barzagli e Di Natale. L'attaccante del Manchester City si è fermato ieri durante l'allenamento per un risentimento al ginocchio destro operato nell'ultima stagione e avrebbe così tolto al ct alcun dubbio sull'inserimento di Di Natale in attacco al fianco di Cassano. Una coppia che pare funziona visto che i due hanno prodotto la rete del momentaneo vantaggio contro la Spagna. In difesa tornerà Barzagli dopo due settimane di stop per infortunio: formerà con Chiellini la coppia centrale mentre sulle fasce ci saranno Abate e Balzaretti. De Rossi si riposizionerà a centrocampo e comporrà la linea mediana con Pirlo e Marchisio. Il trequartista, o comunque il centrocampista più avanzato, sarà Thiago Motta, anche se scalpita in panchina Antonio Nocerino, 11 gol quest'anno col Milan. La vigilia di Italia-Irlanda vedrà gli azzurri volare a Poznan dove atterreranno intorno alle 12.20; alle 19.15 ci sarà la conferenza stampa di Prandelli mentre alle 20 andrà in scena l'ultimo allenamento.

 

Commenta Stampa
di Veronica Riefolo
Riproduzione riservata ©