Sport / Calcio

Commenta Stampa

Lavezzi: "Firma con Psg? Solo una formalità"

Calcio, serie A: domani si apre il mercato. Addio di Lavezzi


Calcio, serie A: domani si apre il mercato. Addio di Lavezzi
17/06/2012, 20:06

Con l'inizio dell'estate i club di serie A cominciano a guardare con concretezza alla nuova stagione e la settima che si apre domani si annuncia calda per il mercato. A parte Samp e Siena, tutte le squadre hanno un allenatore che lavora con la dirigenza per comporre la rosa, in un momento in cui l'esigenza principale e' sfoltire per ridurre il monte ingaggi e avere denaro fresco per operare. Domani in casa blucerchiata si sapra' se la pista per Benitez e' battibile, ma comunque in settimana Garrone vuole chiudere la questione panchina, magari confermando Iachini.
A Siena, con una situazione societaria incerta, sembra probabile l'arrivo di Serse Cosmi. Ecco un panorama della situazione per le principali squadre.
Juventus: i campioni d'Italia devono prepararsi ad una stagione impegnativa e la rosa va affinata. Quasi chiuso per Isla e Asamoah, in settimana sara' definita con il Parma la comproprieta' di Sebastian Giovinco. Il nazionale e' atteso da Conte, ma altre squadre, come Inter e Lazio, sono in coda per lui e il Parma potrebbe alzare la posta. Probabile l'arrivo del pescarese Verratti (anche se potrebbe restare un altro anno in Abruzzo) servono subito rinforzi in attacco. Nel mirino ci sono grandi nomi come van Persie o Suarez, ma anche giocatori piu' duttili.
Milan: fresco di esclusione dall'Europeo, Ibrahimovic ha detto che non lascera' la nazionale ne' il Milan, ma intanto c'e' chi ipotizza un clamoroso scambio con il Real per aver indietro Kaka', poco gradito a Mourinho. Allegri, a Sky, afferma invece: 'Ibra rimane''. Piu' probabilmente a lasciare Milanello sara' Robinho, che interessa a Malaga e al Santos, ma anche Flamini se dovesse tornare Aquilani da Liverpool. Galliani esclude altri arrivi, ma Allegri rilancia: ''Sino al 31 agosto può succedere di tutto''.
Inter: lunga la lista dei possibili partenti, perche' Moratti vuole ridurre molto il monte ingaggi e Stramaccioni chiede un squadra piu' giovane. Pezzi pregiati come Maicon non sono difficili da piazzare, altro il discorso per Forlan, ma il club spera di sistemare altrove anche Julio Cesar, Sneijder e Pazzini. In attacco potrebbe arrivare gia' in settimana Destro, ma intanto si lavora anche per gli esterni Kolarov e Debuchy.
Napoli: Lavezzi lascia il Golfo per la Senna. L'attaccante, secondo il sito dei supporter del Psg, ha fatto sapere che ''la firma con il Paris Saint Germain e' una formalita'''. Secondo indiscrezioni, Lavezzi avrebbe lasciato oggi il Sudamerica e atterrerebbe domani a Parigi. Se parte il Pocho, Cavani dovrebbe restare, insieme con Pandev, e De Laurentiis avra' denari per investire.
Roma: in settimana si decidera' con il Parma la comproprieta' di Borini, e c'e' il rischio buste, ma Zeman ha dato soprattutto l'ordine di vendere e la lista dei partenti comprende tra gli altri Borriello, Pizarro, Greco, Brighi ma anche, pare Osvaldo. Molti gli abboccamenti per nuovi arrivi, ma al momento di solido c'e' poco, a parte le trattative per il difensore brasiliano Bruno Uvini del San Paolo per la difesa e il tedesco Alexander Merkel per il centrocampo.
Lazio: Lotito ha promesso 3 o 4 nomi importanti per la squadra, confermando intanto pezzi pregiati come Klose o il rientrante Zarate, anche se non e' intoccabile come il tedesco. Piacciono il turco Yilmaz e il giovane Mayuka.
Udinese: pur se meno traumatiche rispetto a quelle degli anni scorsi, le partenze di Isla ed Asamoah creano nuovi problemi a Guidolin, che ha i preliminari di Champions da affrontare. Tra i big in uscita ci sarebbe anche il portiere Handanovic. Il club, che lavora molto soprattutto in Sud America, cerca un centrocampista e due punte. Tra gli italiani, interessa molto Diamanti, peraltro nel mirino di varie squadre.
 

Commenta Stampa
di Veronica Riefolo
Riproduzione riservata ©