Sport / Calcio

Commenta Stampa

Espulsione al 3' per Pazzini, ma pessimo gioco degli azzurri

Calcio: una brutta Italia fa 1-1 in 10 contro l'Irlanda


Calcio: una brutta Italia fa 1-1 in 10 contro l'Irlanda
02/04/2009, 09:04

E' una partita importante, nella qualificazione ai Mondiali del 2010, perchè tra le due capoliste del girone, quella tra Italia e Irlanda.
La partita inizia con un minuto di raccoglimento, in ricordo delle vittime dello stadio Abidjan e dell'ex presidente della Federcalcio irlandese, recentemente scomparso. Ma inizia molto male per l'Italia, con Pazzini che al 3' salta con O'Shea e allarga le braccia, colpendolo al volto. L'intervento non sembra violento, ma l'arbitro - forse pensando che si sia trattato di un gesto di reazione per un brutto fallo subito dall'attaccante italiano poco prima - usa il cartellino rosso e manda Pazzini sotto la doccia. In 10 contro 11, l'Italia si tira indietro, lasciano il solo Iaquinta ad impensierire gli irlandesi. Nonostante questo, la prima azione offensiva è dell'Italia, al 10', con Grosso che scende sulla sinistra, crossa al centro ed è facile per Iaquinta insaccare. E' l'1-0. Al 16' Hunt chiede il rigore per una spallata di Chiellini, ma l'arbitro considera l'intervento regolare e fa proseguire. Anche se in 10, l'Italia controlla la partita, mentre l'Irlanda attacca, ma senza essere pericolosa. Tanto che al 32' è ancora l'Italia a farsi pericolosa: è ancora Grosso che crossa al centro, ma questa volta Pepe manda al lato. Al 40' tocca all'Irlanda farsi pericolosa, con un tiro di controbalzo di Hunt, che Buffon alza sopra la traversa.
La ripresa inizia sulla stessa falsariga: Irlanda aggressiva, ma che arriva con difficoltà davanti alla porta italiana; gli azzurri che controllano il gioco e cercano di innescare il contropiede. All'11' dubbio contatto di Hunt con Buffon, con l'Irlanda che chiede il penalty, ma anche in questo caso Stark fa proseguire. Al 17' Doyle entra in area, ma alla fine un rimpallo favorisce Buffon. L'Irlanda accentua la pressione, ma non si va oltre delle punizioni e degli angoli che la difesa italiana intercetta. Al 40' Iaquinta scende sulla destra e crossa, ma Dossena non chiude a rete. Sul capovolgimento di fronte, Keane smarca Killbane, che tira; Buffon riesce a deviare in angolo. Al 42' arriva il gol: lungo rilancio di Given, Folan prolunga di testa verso Keane, che centra l'angolino,con Buffon battuto. E' l'1-1. L'azione in verticale hja tagliato in due la difesa azzurra. Gli irlandesi provano a chiudere la partita a loro favore, ma prima Zambrotta devia in angolo un destro di Whelan; poi è Keane a tirare alto da buona posizione.
Il pareggio non ci sfavorisce, ma dovremo stare attenti al ritorno a Dublino, in ottobre.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©