Sport / Calcio

Commenta Stampa

Oggi a Napoli udienza chiave

Calciopoli, acquisite le nuove intercettazioni


.

Calciopoli, acquisite le nuove intercettazioni
13/04/2010, 16:04

NAPOLI - Quest'oggi, nell'aula 216 del nuovo Palazzo di Giustizia di Napoli, udienza fondamentale per Calciopoli.
Alla sbarra Luciano Moggi (accusato di associazione per delinquere) ma si è discussa anche l'eventualità di un nuovo filone di quella che è stata ribattezzata Calciopoli 2.
Si, perché i legali dell'ex direttore generale della Juve hanno chiesto al presidente del collegio, Teresa Casoria, di acquisire le intercettazioni che riguardano l'ex designatore Paolo Bergamo con i dirigenti dell'Inter e di altre squadre.
Le ultime intercettazioni venute fuori hanno infatti visto protagoniste società non coinvolte nello scandalo del 2006, in particolare l’Inter, e questo potrebbe riaprire tutto.

Aggiornamento 

Alle 10:30 Luciano Moggi è entrato in aula acclamato dai tifosi bianconeri che si sono riuniti in città. Non ha rilasciato dichiarazioni: "Oggi parleranno solo i miei avvocati, ho un po' di raucedine e non posso sforzare la gola".

La linea difensiva dei legali di Moggi si basa sul concetto del 'Facevano tutti così'.
L'avvocato Paolo Trofino ha citato una telefonata del 26 novembre 2004, in cui l'allora dirigente interista Giacinto Facchetti e l'ex designatore Paolo Bergamo parlavano di griglie arbitrali.
Facchetti: "E allora per domenica?".
Bergamo: "Facciamo un gruppo di internazionali così non rischiamo niente".
Facchetti: "Va bè, metti dentro Collina".
Il colonnello Auricchio ha poi spiegato: "Questa conversazione è stata registrata e trascritta, ma non è presente nell'informativa perché non è stata considerata investigativamente utile".

Aggiornamento 

Sono 75 le nuove telefonate. La testimonianza del colonnello Auricchio che ha confermato un incontro tra Facchetti e Bergamo a casa di quest'ultimo. Facchetti a casa di Bergamo. "Mettimi Collina".

Aggiornamento 

La Procura non si oppone all'acquisizione delle 75 telefonate,
anzi il pm ha sottolineato che così potranno essere trascritte e si potrà ragionare su dati veritieri
Aggiornamento

La prossima udienza è in programma martedì 20 aprile

Aggiornamento ore 15:15

L'udienza è terminata ed è stata aggiornata a martedì 20 aprile. Test Carlo Ancelotti

Commenta Stampa
di Francesca Fortunato
Riproduzione riservata ©