Sport / Calcio

Commenta Stampa

Calciopoli, intercettazione Bergamo-Facchetti


Calciopoli, intercettazione Bergamo-Facchetti
04/04/2010, 18:04

Gli avvocati di Luciano Moggi insistono per riaprire il processo sportivo di Calciopoli. I legali dell’ex dirigente della Juventus insistono affinchè nell’udienza del prossimo 13 aprile a Napoli, vengano acquisite le trascrizioni di tutte le telefonate che secondo la difesa non sarebbero state prese in considerazione. Dopo l’intercettazione spuntata in rete che intercettava un colloquio tra il designatore Bergamo e il presidente dell’Inter Moratti, ecco un’altra conversazione riportata dal quotidiano La Stampa. Stavolta l’interlocutore di Bergamo, nel giorno del match tra Inter e Sampdoria del 9-01-05 vinta dai nerazzurri per tre reti a due, è l’allora presidente del club nerazzurro Giacinto Facchetti.

Facchetti telefona a Bergamo e gli dice: «Sto andando allo stadio, l'ho detto con i miei di avere con Bertini un certo tatto, una certa disponibilità. L'ho detto con i giocatori, con Mancini e gli altri». Bergamo: «Viene predisposto a fare una bella partita» (secondo la difesa il riferimento sarebbe all'arbitro Bertini). Successivamente l'ex designatore aggiunge: «È una sfida che vedrai la vinciamo insieme». E poi: «Vedrai che le cose andranno per il verso giusto, poi la squadra sta ricominciando ad avere fiducia, a fare i risultati. Fa morale...

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta Stampa
di Pensiero Azzurro
Riproduzione riservata ©