Sport / Calcio

Commenta Stampa

Calcioscommesse, al via il processo sportivo


Calcioscommesse, al via il processo sportivo
03/08/2011, 10:08

 E' iniziato presso l'Hotel Parco dei Principi, a Roma, il procedimento davanti alla Commissione Disciplinare riguardante l'inchiesta sul calcioscomesse scaturita dall'indagine avviata dalla Procura della Repubblica di Cremona sull'inchiesta 'Last Bet'. A giudizio 18 societa' ed i 26 tesserati deferiti dal procuratore federale Stefano Palazzi. Dei club deferiti a vario titolo, due sono di serie A, Atalanta e Chievo Verona, tre di serie B, Ascoli, Hellas Verona e Sassuolo, undici di Lega Pro, Alessandria, Cremonese, Benevento, Ravenna, Virtus Entella, Piacenza, Esperia Viareggio, Portogruaro, Taranto, Spezia e Reggiana, due della Lega Dilettanti, Cus Chieti e Pino Di Matteo. I 26 tesserati sono invece: Erodiani, Paoloni, Parlato, Bellavista, Buffone, Bressan, Gervasoni, Micolucci, Signori, Sommese, Tuccella, Furlan, Bettarini, Fabbri, Gibellini, Santoni, Manfredini, Tisci, Doni, Deoma, Zaccanti, Veltroni, Rossi, Ciriello, Quadrini e Saverino. Dopo l'avvio dell'inchiesta da parte della Procura di Cremona a novembre 2010, il 4 luglio scorso e' scattata l'indagine sportiva nel corso della quale la Procura federale ha ascoltato circa 50 persone prima di far partire, il 26 luglio, i deferimenti per societa' e tesserati. La Commissione disciplinare ha ammesso al dibattimento anche Monza, Triestina, Sudtirol, Frosinone, societa' considerate portatrici di interessi indiretti in ragione di posizioni di classifica. Non ammessa invece la richiesta del Varese.

Commenta Stampa
di Massimo La Porta
Riproduzione riservata ©