Sport / Calcio

Commenta Stampa

Il nuovo filone dell'inchiesta

Calcioscommesse bis, indagati anche Gattuso e Brocchi



Gennaro Gattuso
Gennaro Gattuso
17/12/2013, 11:08

MILANO. Quattro ordinanze di custodia cautelare, una ventina di indagati, tra cui diversi calciatori ed ex calciatori e decine di perquisizioni: questo il bilancio del nuovo filone dell'inchiesta sul calcioscommesse condotta dalla polizia e coordinata dalla procura di Cremona, scattato all'alba di questa mattina in diverse città italiane. Secondo indiscrezioni, tra gli indagati ci sarebbero anche gli ex giocatori Cristian Brocchi e Gennaro Gattuso. Così come era successo per gli altri capitoli dell'inchiesta firmata dal procuratore Roberto Di Martino l'accusa più grave contestata è quella di associazione a delinquere finalizzata alla truffa e alla frode sportiva riguardo alla presunta tentata combine di decine di match compresi diversi di Serie A che hanno visto impegnate squadre di primissimo piano. Gattuso, dopo esser stato esonerato dal Palermo, è stato allenatore del Sion, in Svizzera; Brocchi, che oltre alla Lazio ha giocato con Milan, Inter e Verona, attualmente ricopre l'incarico di allenatore delle giovanili del Milan. Nei confronti di entrambi sono state eseguite dalla polizia delle perquisizioni. «Ho sentito Rino, cade dalle nuvole. In questo momento non possiamo fare alcun commento: vuole aspettare di capire». Così Andrea D'Amico, procuratore di Gattuso, commenta la notizia che l'ex centrocampista azzurro, campione del mondo 2006, è indagato nell'inchiesta di Cremona sul Calcioscommesse. «È stato un fulmine a ciel sereno - ha anche detto -. Rino era fuori casa e adesso sta rientrando. C'è bisogno di aspettare, per saperne di più. I legali sono in contatto con la Procura».

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©