Sport / Calcio

Commenta Stampa

Le parole di Mourinho e Moratti

Campionato finito: Inter campione d'Italia


Campionato finito: Inter campione d'Italia
16/05/2010, 18:05

Il campionato italiano è finito: l'Inter è campione d'Italia per la quarta volta consecutiva (più la quinta aggiudicata in sale d'ufficio dopo Calciopoli) e raggiunge lo scudetto numero 18.
Una vittoria arrivata all'ultima giornata, l'Inter e la Roma se la sono giocata fino alla fine: i nerazzurri a Siena e i giallorossi a Verona contro il Chievo. La certezza matematica del tricolore è giunta al 56' quando Milito ha messo in rete la palla dell'1-0 sui toscani sorpassando la formazione di Ranieri che fino a quel momento era in testa grazie al doppio vantaggio sul Chievo (Vucinic e De Rossi).
La squadra guidata da Mourinho è ad un passo dalla storia: dopo aver vinto già campionato e Coppa Italia e sabato deve giocare la finale di Champions League contro il Bayern, ma ora è solo il momento di godersi la vittoria di questo pomeriggio.
Un campionato avvincente che ha trovato il suo epilogo quasi allo scadere...l'Inter probabilmente ha pagato le fatiche di Champions e si è fatta rimontare più di 14 punti dagli avversari.
La squadra di Mourinho, però, ha dimostrato la sua forza e la sua superiorità sul piano caratteriale e muscolare. Il tecnico portoghese ha cambiato decisamente il volto di una squadra che prima riuniva tanti campioni, ma non riusciva a mettere a frutto le loro potenzialità. E' cambiato un pò anche il suo volto visto che a fine partita ha fatto il giro del campo visibilmente emozionato.
Ora l'Inter sembra insuperabile non solo in Italia ma anche in Europa e si prepara anche per la partita di sabato sera contro il Bayern a Madrid.
Si è creato un grande gruppo che non si è diviso neanche con il caso Balotelli, rientrato rapidamente. Una stagione strepitosa che potrebbe diventare spettacolare e irripetibile con la tripla vittoria. Pronta la festa in Piazza del Duomo, tutta la folla nerazzurra vuole festeggiare.
I tifosi, però si domandano cosa accadrà il prossimo anno visto che Mou potrebbe dire addio all'Inter per trasferirsi al Real.
Nel giorno del suo 65° compleanno Massimo Moratti non poteva festeggiare in modo migliore: "Sono felice, felicissimo. Abbiamo sofferto fino alla fine ma meritato, bravissimi i ragazzi. Se si può dire che è lo scudetto di Mourinho? Certo, è lo scudetto di Mourinho. E ora pensiamo a Madrid, dobbiamo fare bene anche lì per completare l'opera". Le aprole del presidente a Sky.
"Vincere all'ultima giornata è difficile preferisco vincere ad Appiano - ha dichiarato Mourinho nel post-partita a Sky. Il futuro? Ora penso ai gicatori, poi a me. Dopo la finale di Champions vado in vacanza e poi prendo dei giorni per pensare. Come mai non ho parlato durante quesit mesi? Preferisco non dire niente, l'Inter aveva il campionato in tasca e per differenti ragioni tutto è cambiato, noi abbiamo un pò di responsabilità però non solo noi ed è stato meglio non parlare perchè finiva sempre con polemiche e ho rischiato di non essere in panchina neanche oggi dopo quella battuta dei soldi al Siena". Mourinho sempre più vicino a partire : "Non mi sono sentito a casa"
Un applauso, però, va anche alla Roma che ha dimostrato di essere ancora protagonista, capace di recuperare punti importanti agli avversari e che ha perso lo scudetto in quella sfida all'Olimpico contro la Sampdoria.
L'altro verdetto è proprio Questo: Samp in Champions League. I blucerchiati battono il Napoli 1-0 e volano nell'Europa che conta. Quinto il Palermo e sesti i campani, mentre la Juventus sarà costretta a giocarsi i preliminari. Retrocedono Livorno, Siena e Atalanta.
Capocannoniere della Serie A Antonio Di Natale con ben 29 gol all'attivo...incredibile. E ora si aspettano i Mondiali.

Commenta Stampa
di Francesca Fortunato
Riproduzione riservata ©