Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

LA SCOMMESSA

Cannavaro: "A piedi a Pompei se Napoli campione"


Cannavaro: 'A piedi a Pompei se Napoli campione'
27/12/2010, 11:12

Intervistato dalla Gazzetta dello Sport, dalla sua casa di Dubai dove per le feste di natale ha ospitato il fratello Paolo, Fabio Cannavaro parla di Napoli: "Il Napoli ha un gruppo eccellente e si vedo l'ottima mano di Mazzarri. Se continua così può andare in Champions. E se poi arriva qualcosa in più, da tifoso, andrei a piedi al Santuario della Madonna di Pompei", scherza Cannavaro, che tocca anche il delicato argomento legato alla questione del contratto del fratello: "Non è più solo il frattelo di Fabio, ora è cresciuto. Ha creduto nel progetto Napoli già  quando gli azzurri erano in Serie B e ora la società  deve dimostrare di crederci anch'essa. E' sempre stato in silenzio, nonostante non arrivino i premi che meriterebbe. Non si può fare leva solo sull'amore che si prova per la città". Non solo la Napoli calcistica nel cuore dell'ex capitano della Nazionale Italiana, ma anche la Napoli cittadina, spesso martoriata: "Io che vivo a Dubai sono arrivato al limite della sopportazione. Noi napoletani dobbiamo svegliarci. Non si può aspettare le scelte della politica, bisogna fare qualcosa. Le famiglie devono iniziare a fare la raccolta differenziata. Noi abbiamo il golfo più bello del mondo, eppure non abbiamo un palasport, non abbiamo un porto moderno e il San Paolo cade a pezzi. Vengono ristrutturati solo gli spogliatoi perchè ci entrano le telecamere".

Commenta Stampa
di Salvatore Formisano
Riproduzione riservata ©