Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

Offshore e calcio uniti da Dooa

Cannavaro: "Il ricordo più bello? la vittoria sulla Juve"


.

Cannavaro: 'Il ricordo più bello? la vittoria sulla Juve'
19/05/2010, 16:05

NAPOLI - Interporto campano scenario perfetto per la presentazione della barca firmata Dooa di Piersimone Volpe che quest’anno parteciperà al campionato italiano e mondiale di offshore – classe 3/2 litri. Un incontro importante, quello di ieri, al quale hanno partecipato anche Diego Testa e tre giocatori del Napoli: Paolo Cannavaro, Leadro Rinaudo e Salvatore Aronica. Dooa, infatti, è partener ufficiale della squadra azzurra.
“Siamo un po’ in ritardo nella preparazione del campionato italiano – ha dichiarato Piersimone Volpe – ma siamo pronti per portare a casa alcuni risutltati importanti e piazzarci tra i primi cinque. Niente sconti, invece, al Mondiale dove speriamo nel colpaccio”.
“Ho ceduto volentieri ai miei amici la barca, ora dopo 3 titoli italiani e uno europeo voglio il Mondiale anche perché ho vinto in quattro anni 3 argenti e un bronzo” ha, invece, confermato Diego testa.
C’è stato anche il tempo per parlare di calcio con capitan Cannavaro:
“Il ricordo più bella di questa stagione? la vittoria sulla Juventus – ha dichiarato il capitano Paolo Cannavaro – rimontare il doppio svantaggio è stato bellissimo e sarà impossibile dimenticare l’abbraccio dei tifosi”.
Ora l’obiettivo è essere protagonisti in Europa League? “Si, spero che questo sia solo un punto di partenza, dobbiamo concentrarci su una doppia competizione che non è facile”.
Qualche rammarico per non essere ai Mondiali?: Dopo l’attestato di stima dei tifosi azzurri è come essere partiti per i Mondiali, ora vado in vacanza”.
Nell’Italia c’è tuo fratello, si parla di un suo ritorno a Napoli. Che mercato ti aspetti?: “Fino a quando non si chiuderà ci saranno tanti di quei nomi che si potrebbero costruire 7-8 squadre”
Aronica, invece, ha sottolineato cosa sia cambiato con l’arrivo di Mazzarri: “Ho sentito nuovamente la fiducia che era venuta meno. Ero utilizzato pochissimo e in modo diverso. Con Mazzarri già ci conoscevamo e io sapevo cosa voleva e sapeva cosa potevo dare”.
Si è parlato di mercato, Balotelli, meglio da avversario o da compagno di squadra?: “E’ un giocatore giovane e importante, sarà la società a decidere”.

Commenta Stampa
di Francesca Fortunato
Riproduzione riservata ©