Sport / Vari

Commenta Stampa

La regata si svolgerà lungo via Caracciolo

Canottaggio, torna la Coppa Lysistrata a Napoli


Canottaggio, torna la Coppa Lysistrata a Napoli
15/09/2010, 12:09


NAPOLI - Ai nastri di partenza l’edizione numero 101 della Coppa Lysistrata, la manifestazione remiera più antica d’Italia, che si terrà domenica 19 settembre nel Golfo di Napoli, lungo il waterfront cittadino. La regata, organizzata dal Circolo del Remo e della Vela Italia, si tiene ogni anno nella prima decade di maggio, ma quest’anno è stata rinviata a settembre a causa del maltempo, che non ne ha permesso lo svolgimento, quattro mesi fa. Le regate, che avranno come campo di gara il tratto di mare lungo via Caracciolo, tra la rotonda Diaz e piazza Vittoria, si disputeranno a partire dalle 9.00 sulle jole, antiche imbarcazioni in legno che vantano ben due secoli di storia e che saranno messe a disposizione, dal Circolo Italia, agli equipaggi dei sodalizi che ne saranno sprovvisti. L’organizzazione, nel caso in cui malauguratamente dovessero ripresentarsi condizioni meteo-marine sfavorevoli allo svolgimento della gara, ha già previsto, attraverso una clausola inserita nel bando di concorso, che la competizione venga effettuata con i remoergometri, con le stesse modalità e attrezzature previste dal regolamento per il regolare svolgimento dei campionati indoor. In tale circostanza, a vincere la gara, sarà l’equipaggio che conseguirà il tempo medio migliore sulla distanza dei 1.000 metri previsti come lunghezza del percorso. Dopo la vittoria nelle ultime due edizioni, e tre negli ultimi quattro anni, il CRV Italia, domenica proverà a conquistare l’ambito trofeo cercando così anche di superare il suo record di successi consecutivi. La coppa Lysistrata, donata nel 1909 al Circolo dal magnate dell’editoria Gordon Bennet Jr. viene assegnata al migliore equipaggio composto da due atleti della categoria Ragazzi, due Juniores, due Seniores e due Master. A tentare di portargli via il titolo, gli atleti dei più importanti circoli remieri campani: la Canottieri Napoli, che detiene il maggior numero di vittorie (28), ma anche il Posillipo e lo Stabia, e di quelli laziali del Canottieri Lazio e dell’Aniene Roma, per un totale di circa 400 sportivi, tra uomini e donne. In palio anche il trofeo Pattison riservato alla categoria ragazzi in 4 jole, la Coppa Cappabianca (juniores canoino) la coppa Romolo Valli (juniores 4 jole). La manifestazione, è organizzata dal Circolo del Remo e della Vela Italia con il sostegno del Comune di Napoli ed il patrocinio della Regione Campania e della Provincia di Napoli.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©