Sport / Vari

Commenta Stampa

Canottaggio: Tre titoli italiani conquistati al Lago Patria dal Circolo del Remo e della Vela Italia


Canottaggio: Tre titoli italiani conquistati al Lago Patria dal Circolo del Remo e della Vela Italia
28/11/2011, 15:11

Napoli 28 novembre 2011 - Sono tre i titoli italiani conquistati domenica dai canottieri del Circolo del Remo e della Vela Italia ai Campionati nazionali in Tipo Regolamentare che si sono disputati domenica a Lago Patria.



L’alfiere del team dell’Italia, Leopoldo Sansone, ha vinto nella categoria «canoino maschile senior», Roberto Bianco e Giuseppe Vicino hanno conquistato il titolo nella «due jole maschile senior» con al timone Angelo Caravano che, con lo stesso ruolo, si è aggiudicato un altro titolo tricolore nel «quattro di coppia maschile ragazzi» in equipaggio con Francesco Sole, Gianluca Principato, Giuseppe D'Alterio e Antonio Vicino.



Grazie alle spettacolari gare ed alle vittorie degli atleti rossoblu il Circolo Italia si è piazzato al primo posto nel medagliere dei Campionati Italiani in Tipo che sono state disputate su distanze pari a 1000 e 1500 metri e nelle quali si sono confrontati 280 atleti tesserati per ben 32 società.



I Campionati erano in programma ad ottobre nelle acque di Mondello in provincia di Palermo, ma non erano stati disputati a causa del maltempo. Sono stati recuperati, grazie all’organizzazione del Comitato Regionale domenica al Lago Patria, in conclusione del calendario di gare di quest’anno, anno in cui il Circolo del Remo e della Vela Italia ha portato in bacheca ben 8 titoli italiani in varie categorie.



Antonio Vicino, 16 anni, dopo aver conquistato il titolo di Campione Italiano sul lago di Varese, nella specialità del singolo ragazzi,ha vinto quest’anno anche il tricolore nel quattro di coppia juniores a Ravenna e commenta l’ultima vittoria: "Siamo molto contenti di aver vinto questa regata nella gig a 4 ragazzi. Siamo partiti forte e poi abbiamo piazzato l'attacco nel momento giusto evitando cosi ogni possibilità di rimonta avversaria".



Giuseppe Vicino, suo fratello maggiorte, invece, ha aggiunto al suo palmares il quattordicesimo titolo italiano: "Il due yole è una barca tosta, bisogna tirare ogni colpo e non mollare mai. Avevamo avversari molto forti contro ed è stata dura batterli e ringrazio mia nonna, la mia famiglia ed i miei allenatori Antonio, Danilo e Giovanni nonché il mio consigliere addetto al canottaggio Paolo Cappabianca".



Roberto Bianco, che ha vinto il concorso in Polizia e dal prossimo anno regaterà, quindi, con le Fiamme Oro, ha dato con questa gara l’addio al Circolo del Remo e della Vela Italia: "L'ultima gara del campionato con il CRV Italia. E' bello finire cosi, con una bella vittoria. Ora affronterò Peppe (ndr: Giuseppe Vicino) come nemico, ma rimarrò legato a questa societa'. Avro' sempre i colori rossoblu nel cuore oltre a quelli biancoazzurri. La gara? Ci siamo imposti dal primo colpo".

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©