Sport / Vari

Commenta Stampa

Capri-Napoli a nuoto in poco più di 10 ore per i due ragazzi inglesi

Puntano a raggiungere Londra con uno speciale triathlon

Capri-Napoli a nuoto in poco più di 10 ore per i due ragazzi inglesi
09/07/2013, 09:12

NAPOLI - Hanno nuotato da Capri a Napoli in poco più di 10 ore. Concludendo così la loro prima fatica di uno speciale triathlon che li porterà tra due settimane a raggiungere Londra attraversando in bici oltre all'Italia anche la Svizzera e la Francia, prima di chiudere con una maratona classica (42,195 km) in Gran Bretagna. Stanchi ma soddisfatti ieri Allan Hamish e Alexander Kit, i due giovani inglesi che stanno partecipando al progetto denominato “The italian job”, nato per raccogliere fondi a favore dei soldati britannici gravemente feriti nelle missioni di guerra nel mondo. Una fatica notevole quella di ieri per Hamish e Kit, partiti sotto l’occhio attento di Luciano Cotena (organizzatore della Capri-Napoli di Coppa del Mondo) dal lido Le Ondine alle 8.45 e arrivati nelle acque antistanti il circolo Posillipo attorno alle 19: “È stata dura - hanno affermato i due atleti inglesi al termine della prova - anche perché le condizioni meteo non sono state a noi favorevoli. Per due ore abbiamo trovato un mare agitato e anche la pioggia. Ma consoliamoci: la fatica vera deve ancora venire”.
Da oggi infatti Hamish e Kit si metteranno a pedalare alla volta di Londra per compiere in bici circa 2.100 chilometri prima della maratona finale con arrivo a Londra, fatica che li porterà a consumare quasi 85.000 calorie in 14 giorni.
L’intera prova si inserisce nel più ampio progetto della campagna “Coming home”, lanciata nel 2011 dalla inglese Haig Housing trust con l'obiettivo di raggiungere 20 milioni di sterline nei successivi cinque anni per fornire alloggio opportunamente adattato ai militari britannici e alle donne la cui vita è stata distrutta da terribili ferite riportate in guerra.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©