Sport / Calcio

Commenta Stampa

La squadra di calcio femminile non nasconde le ambizioni

Carpisa Yamamay Napoli: si punta alla serie A1


Carpisa Yamamay Napoli: si punta alla serie A1
29/10/2009, 13:10

NAPOLI - La squadra di calcio femminile Carpisa Yamamay Napoli, dopo aver concluso a metà classifica una sorprendente stagione da neo-promossa in serie A2, punta al grande salto di qualità e dichiara esplicitamente il suo obiettivo: la serie A1. Il team, allenato da Barbara Nardi, può infatti contare su un organico incredibilmente giovane e tecnicamente validissimo che, in aggiunta, si è visto impreziosire dall’arrivo di diverse giocatrici nazionali d’esperienza come l’italo-brasiliana Patricia Majado, l’esperto portiere (protagonista della promozione dalla serie B) Silvana Macchia, l’esterno di difesa Sara Taddeo e la centrocampista nazionale Portoghese Emily.
Molto spazio, come si è detto nell’incipit, alla giovanissima Elisa Lecce; talentuosa e promettente centrocampista classe 93 e all’attaccante partenopea, altrettanto giovane e tecnicamente interessante, Roberta Faraone. Un mix dinamico ed al contempo saldo ed affidabile messo a disposizione della Nardi la quale, come ogni anno, potrà contare sull’importante aiuto della vibrante “primavera”. Positivi ed ottimisti anche il Presidente Lello Carlino e il Direttore Generale Italo Palmieri.
Nelle interviste allegati a questo articolo articolo, proprio Palmieri e Carlino, parlano anche delle difficoltà e dei problemi che si incontrano oggi per promuovere e valorizzare uno sport come il calcio femminile.

Commenta Stampa
di Germano Milite
Riproduzione riservata ©