Sport / Calcio

Commenta Stampa

Ancora un'eslcusione, ma il patron cambia registro

Caso Balotelli, Moratti: "Non me ne frega niente"


Caso Balotelli, Moratti: 'Non me ne frega niente'
01/04/2010, 11:04

MILANO - Continua il caso Balotelli. Dopo l'ennesima eslcusione sembra essere arrivata l'ora del finale della soap opera che vede protagonisti l'attaccante dell'Inter, il tecnico Mourinho e anche il presidente Moratti.
La linea dura del portoghese continua a pagare, anche perchè nessuno può dire che il problema dei nerazzurri è la mancanza di "SuperMario", anzi.
L'unico che forse poteva essere interessato alla faccenda ha chiarito il punto: "Non me frega niente". Queste le parole dei Moratti ai microfoni della Rai dopo la sfida vinta con il Cska Mosca. "E' ora di chiarirci, la sua è una situazione da smontare e da rimontare, ho già parlato con lui. Raiola? Queste cose potrebbe dirle anche Mario e si farebbe prima".
Mourinho inoltre spiega: "I problemi non sono tra me e lui, ma tra lui e la società. Mario sa che cosa deve fare. Raiola? Fortunatamente alleno giocatori, non procuratori e ognuno è libero di farsi assistere da chi vuole".
A far scattare la rabbia di tecnico e presidente sarebbe stato il gesto plateale di aver indossato la maglia del Milan, anche se l'entourage del giocatopre ha sottolineato che doveva essere tutto a telecamere spente e potrebbe scattare la querela per Canale 5.
Intanto, il giocatore ieir sera ha seguito i compagni e li ha salutati nello spogliatoio. Mourinho, però, non si è fatto addolcire dal gesto: "Mi ha fatto piacere, come quella di Santon e Thiago Motta...".
Insomma la telenovela continua, ma prima o poi si arriverà ad una conclusione.

Commenta Stampa
di Francesca Fortunato
Riproduzione riservata ©