Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

"Ma può ancora migliorare"

Cavani: "Il mio Napoli era più forte di quello attuale"


Cavani: 'Il mio Napoli era più forte di quello attuale'
28/01/2014, 10:01

L'ex attaccante del Napoli, Edinson Cavani, è stato premiato al Gran Galà del Calcio AIC 2013. In collegamento da Parigi, ha rilasciato alcune dichiarazioni: "Mi trovo meglio a Napoli o a Parigi? Sono due realtà molto diverse, ognuna ha le sue cose belle. Il calcio ti porta ovunque e bisogna essere disposti a dare tutto lì dove tocca stare. Sicuramente mi manca Napoli, dove ci sono tante cose belle, così come il mio Paese, dove ho lasciato la mia famiglia e tante altre cose. Il mio ruolo? E' da un po' che si discute, ma per me la cosa più bella è vincere con la squadra. A me piace giocare e sono pronto ad adattarmi e a giocare in una posizione laterale. Voglio raggiungere obiettivi importanti con la squadra e a livello personale. Sono felice della qualificazione ai Mondiali, ma adesso penso al Paris Saint Germain, poi si vedrà. Il girone eliminatorio e la sfida con l'Italia? Spero si qualifichino Italia e Uruguay. Il premio di stasera? Ringrazio la gente di Napoli e i compagni che mi hanno aiutato a vincerlo. Ci tengo a sottolineare la loro importanza nel mio successo. Il Napoli ha un gran vantaggio, che è quel pubblico che lo spinge sempre tantissimo. Il mio Napoli era più forte di quello attuale, che però può migliorare. Come va col francese? Noi sudamericani ci adattiamo a tutto, lo sto imparando".

Commenta Stampa
di Luca G. Zanini
Riproduzione riservata ©