Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

LO SCRIVE "IL MATTINO"

"Cavani, una dichiarazione d'amore a tempo"...


.

'Cavani, una dichiarazione d'amore a tempo'...
14/06/2012, 12:06

Un colpo al cerchio, ma uno anche alla botte. Il Napoli fino al 2016, ma «per sempre» non si può dire perché «nel calcio non si sa mai quando è il momento di cambiare squadra». Mai chiesto di andar via, però nel futuro «mi piacerebbe giocare nel Danubio, la squadra dove sono cresciuto, per giocare una Libertadores». Edinson Cavani torna a parlare dall’Uruguay. Racconta il suo segreto: «La pesca mi aiuta a ricaricarmi. Mi regalo anche un bicchiere di vino e passo il tutto il tempo con la mia famiglia». Fa intendere che il 10 luglio non sarà a Dimaro, in ritiro. Ma è tutto concordato col Napoli. «Sono contento della pre-convocazione, il Napoli lo sa che noi sudamericani ci teniamo alle Olimpiadi. Io sono fiero di rappresentare il mio paese a Londra».
L’interesse di Manchester City e Juventus gli fa assai piacere. Ma ora lui si sente azzurro, ma in futuro chissà. La sua sembra una dichiarazione d’amore a tempo, di quelle che fanno macerare gli amanti appassionati. «Certo, uno pensa che vorrebbe sempre giocare la Coppa dei Campioni o lottare per vincere nei campionati più importanti. Io penso solo al Napoli. Ho quattro anni di contratto e sto molto bene. L'amore che mi mostra la gente mi rende felice, molto felice».
Senza neanche sapere dell’intervista, nel frattempo, a Milano, in un salottino dell’hotel Hilton, Riccardo Bigon incrociava uno dei due manager del Matador, Pierpaolo Triulzi. Un incontro informale, nulla di prestabilito. Del rinnovo del Matador si parlerà la prossima settimana: il Napoli preventiva un ritocco di almeno il doppio dell’ingaggio attuale (2,4 milioni netti l’anno), con cessione parziale dei diritti d’immagine.
A dispetto delle previsione francesi, il mercato della Ligue1 si è aperto ma Lavezzi è ancora un giocatore del Napoli. A Parigi il direttore generale Leonardo all’uscita del Parc des Princes parla dello stallo dell’affare Pocho: «Lavezzi? Non possiamo parlare ancora di ufficialità né tanto meno di presentazioni. Forse la prossima settimana. La trattativa con il club partenopeo non è del tutto chiusa e deve essere ancora definita in molte parti», spiega.
Nel frattempo, che ci sia qualche intoppo lo fa intendere anche l’ex azzurro Giuseppe Mascara, ora al Novara: «Io ho sentito il Pocho, non ha firmato ancora nulla».
Il Paris Saint-Germain sembra avere adesso un’altra priorità: strappare il sì definitivo a Silvio Berlusconi su Thiago Silva: «Se mi danno 46 milioni di euro non posso non venderlo», avrebbe detto l’ex premier togliendo ogni dubbio alla figlia Barbara.
Bigon si è visto con i manager di Lorenzo Insigne. Il direttore sportivo del Napoli ha comunicato la decisione di De Laurentiis: «Ci ha detto che il Napoli lo vuole in ritiro - ammette il manager Antonio Ottaiano - Noi siamo fieri, Lorenzo non pretende la maglia da titolare, aspetterà con pazienza il suo momento».
FONTE: IL MATTINO
PdM

 

 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©