Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

Nuova offerta Chelsea

Cavani-Napoli, dietro le parole d'amore. Il sogno non è l'azzurro


Cavani-Napoli, dietro le parole d'amore. Il sogno non è l'azzurro
11/06/2013, 12:11

Prima vicini, molto vicini, poi così lontani. Il triangolo che interessa il Napoli, Cavani e le sue pretendenti estere sta assumendo i tratti di una telenovela vera e propria: prima con baci e carezze, dichiarazioni al miele e poi la dura verità, i messaggi con Mourinho, gli apprezzamenti per Pellegrini e il sogno, quello che hai da bambino: giocare nel Real Madrid. Per un momento Napoli si era illusa che quel sogno potesse essere la città partenopea, la maglia azzurra, l’impronunciabile traguardo dello scudetto. Evidentemente non è così. Almeno per Cavani. Dal Chelsea ci provano ancora: 40 milioni più Torres, ripetono gli uomini dello Special One che però sbattono sempre sullo stesso muro dell’ostinato presidente De Laurentiis che ha ribadito ancora una volta da Los Angeles  che non si ammettono sconti per la clausola del bomber uruguaiano. La volontà sarebbe quella di incassare l’intera somma per poi decidere in un secondo momento l’attaccante per rimpiazzare il Matador. L’ipotesi Dzeko non è mai tramontata, Mario Gomez sembra sempre più vicino alla Fiorentina mentre una valida alternativa potrebbe rappresentare Leandro Damiao dell’Internacional di Porto Alegre che dal Brasile dicono sia persino più forte di Neymar. La sua valutazione si aggirerebbe intorno ai 20 milioni. Bigon ne ha offerti 15. Intanto, nei prossimi giorni potrebbe arrivare l’annuncio del primo acquisto. Il patron  azzurro alcuni giorni fa aveva anticipato che entro una settimana avrebbe annunciato un attaccante. Il nome più probabile è quello di Ishak Belfodil del Parma ma la situazione contrattuale è ancora da definire. Anche Biabiany, allenato da Benitez ai tempi dell’Inter, è uno dei papabili per sostituire Emanuele Calaiò nel ruolo di quarto attaccante. Il proggetto è quello di arrivare a Dimaro, dove si recherà oggi il tecnico azzurro insieme al suo staff tecnico, conuna rosa già bell’e formata in modo da metabolizzare più facilemente e in modo più rapido i nuovi schemi dell’allenatore spagnolo. Ma il calciomercato deve ancora entrare nel vivo: solo quando si scioglierà il nodo-Cavani potrà prendere forma il proggetto del Napoli che sarà. Con o senza il Matador.

Commenta Stampa
di Luca G. Zanini
Riproduzione riservata ©