Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

I "SUPER-INFORTUNATI"

CdS: "Aspettando Cortés, ecco Britos e Donadel"


CdS: 'Aspettando Cortés, ecco Britos e Donadel'
14/12/2011, 13:12

C'è, esiste e ora corre e lotta assieme a loro: e sì, è un uomo in carne ed ossa, che s'è lasciato alle spalle i quattro mesi più insopportabili della propria carriera, l'eternità appesa ad un muscolo strappato e poi curato a Bologna. C'è, è riemerso dalle brume del sospetto e ora Marco Donadel va di fretta per (sperare di) riprendersi il tempo perduto, per scacciare via i fantasmi e pure la diffidenza: Castelvolturno è casa sua, pure se non c'è (quasi) mai entrato, dopo averla arredata nel proprio sogno azzurro. Succede! Però adesso è finita, rieducazione ultimata, serve preparazione graduale: ma l'aria (fresca, primaverile, quasi non fosse dicembre) aiuta a ritrovare l'allegria. E' proprio un altro giorno, perché c'è pure Miguel Angel Britos, zero presenze - e dunque zero minuti - come Donadel, e l'erba di Castelvolturno sembra più verde: quattro mesi (circa) di stop pure per l'uruguayano, il rinforzo estivo che s'è fermato a Barcellona, il 22 agosto, frattura al quinto metatarso. All'allenamento di ieri non ha preso parte Lavezzi. Nessun mistero, il Pocho ha chiesto e ottenuto un giorno di permesso.
FACCE NUOVE - Il mercato è cominciato, dunque, anche se non se ne ha percezione: Britos, otto milioni di euro più Vitale, e Marco Donadel, svincolato a parametro zero, sono con Mazzarri e non è mai troppo tardi per ripartire, per lasciarsi alle spalle le rispettive disavventure. Britos e Donadel, proprio loro, gli acquisti mirati di un'estate rovente, gli innesti finiti nel frantoio senza riuscire ad avere mai la possibilità di poterseli godere, le facce nuove a campionato in corso che vanno ad arricchire l'organico nel quale c'erano già e però non si vedevano. Ma gennaio sta per arrivare e le valutazioni sul futuro sono ormai prossime: Bruno Cortes (24) è ritenuto tra i pretendenti ad una maglia azzurra, con trattativa che domina i siti brasiliani.
DISCREZIONE - Da Castelvolturno s'osserva con discrezione, si evitano commenti, si resta vaghi su tutto ciò che viene quotidianamente annunciato persino a proposito di offerte economiche. Il silenzio è chiaramente d'oro, in vicende del genere, e nessuno, intorno al Napoli, azzarderà commenti su Eduardo Vargas (22) dell'Universidad de Chile, l'autentico desiderio in prospettiva (anche immediata), per il quale però c'è la ressa: la discrezione e il profilo basso restano l'atteggiamento guida di Bigon, che attraverso una serie di amici internazionali sta cercando di afferrare gli sviluppi dell'asta intorno al gemello di Alexis Sanchez.
CAVANI - E' sempre l'ora del matador, pure a partita finita. Ieri, il centravanti ha passato mezza giornata in Procura, dove c'è un filone di indagini su una serie di episodi spiacevoli capitati intorno al Napoli e sulla cui casualità vogliono investigare gli inquirenti: prima che delle rapine a mano armata alle compagne di Hamsik e Lavezzi, prima che scomparisse la macchina della signora Aronica e che si frugasse nell'auto della fidanzata di Fideleff, fu violata casa-Cavani, con tanto di furto. Interrogatorio di prassi.
FONTE: CORRIERE DELLO SPORT

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©