Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

IN CAMPO PIU' DI TUTTI

CdS: De Sanctis-Inler-Campagnaro, gli instancabili


CdS: De Sanctis-Inler-Campagnaro, gli instancabili
11/11/2011, 10:11

Lo specchio dell'anima è in una radiografia, la sintesi dettagliata d'una squadra e della sua stagione, e in questi due mesi vissuti meravigliosamente bene, danzando tra campionato e Champions, ciò che emerge del Napoli è la consistenza del suo zoccolo duro, la possente andatura d'un gruppo capace di resistere all'usura del tempo e allo stress di un'annata così intensa. Tra De Sanctis (sempre presente, mai una sostituzione, 851 minuti complessivamente giocati in campionato, ovviamente compreso il recupero che ormai va calcolato) e Lucarelli (una sola presenza e dieci minuti per lui), in quella forbice così ampia, c'è lo screening di un gruppo che va in campo ormai un giorno sì e l'altro pure e che alla vigilia di quattro settimane e mezzo da far tremare i polsi, ha già svelato qualcosa di sé.
STAKANOV - Il pirata è fuori concorso, per ovvie ragioni, però alle spalle di De Sanctis e nel gruppo di titolarissimi, la concorrenza è agguerrita: gratta-gratta, lo stakanovista tra gli uomini di movimento, è Gokhan Inler, un faticatore che s'erge dal plotone con i suoi 1084 minuti, il frutto di tredici presenze complessive, praticamente un sempre presente. A seguire, Campagnaro sta in ruota: ne ha saltate due, ma nelle altre undici giocate non è mai stato sostituito ed ha pedalato senza fiatare per 1042 minuti. Il podio è completato da un pocho scatenato: 1007 minuti, con scatti terrificanti e capacità di recupero da applausi.
FONTE: CORRIERE DELLO SPORT

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©