Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

SARA' IN CAMPO

CdS: "Vargas, è la tua notte"


CdS: 'Vargas, è la tua notte'
12/01/2012, 11:01

Cosa aspettare per vedere all'opera quel campioncino che in Sud America ha già fatto faville? E quale occasione migliore di una sfida di Coppa Italia con un Cesena che ha altro cui pensare e nello stadio amico? Walter Mazzarri rompe gli indugi. Dentro Edu Vargas, la stella cilena sottratta ad una nutrita concorrenza e costata undici milioni di euro. Non importa se è arrivato solo da pochi giorni; fa niente se conosce a malapena i nuovi compagni. Il ragazzo è maturo per affrontare il debutto in un altro calcio, davanti ad una nuova torcida, in un contesto tattico appena accennato. Vargas, 22 anni, ha testa, gambe e tanta voglia di tuffarsi in questa nuova avventura. A Mazzarri è bastato poco per sciogliere anche l'ultima riserva: parlargli per un paio di giorni, vederlo all'opera in allenamento, scrutarne la personalità in campo e fuori. Solo una piccola precauzione, di natura tattica: sgombrargli il campo da tante responsabilità, lasciarlo libero di fiondarsi verso la porta e sfoderare i suoi colpi da biliardo negli ultimi venti metri. «Turboman» dovrà pensare solo a far gol che poi è la sua specialità. Sprigionare il suo fiuto dialogando con Cavani che parla la sua stessa lingua o con Hamsik ispirato come non mai di questi tempi. Vargas ne ha segnati tanti nel 2011, undici solo nella Copa Sudamericana che equivale alla Champions League europea. E li ha realizzati in stadi stracolmi, non gli farà certo effetto il San Paolo, oppure non si farà spaventare da avversari che ti lasciano meno respiro.
LA NOTTE DI EDU - Via in campo, quindi, il bomber che fino all'ultimo Chelsea ed Inter avevano cercato di strappare a De Laurentiis. E stavolta il Napoli neanche avvolge di mistero la notizia. Anzi la ufficializza sul proprio sito internet, «Edu debutterà al San Paolo con il Cesena dal primo minuto» . Basta per mandare in fibrillazione una tifoseria intera. Non aspettavano altro i fan del Napoli per precipitarsi al botteghino. Si prevedono ventimila spettatori per una partita di Coppa Italia non di grande richiamo. Ma è la notte di Edu ed allora vale la pena andare e ammirare dal vivo le qualità di quel gioiello ammirato solo attraverso qualche video. Ed i prezzi popolari praticati dalla società faranno il resto: dieci euro per andare in curva. Ancora meno per chi acquista un tagliando anche per la gara con il Bologna. E sconto assicurato del cinquanta per cento agli abbonati. Si prevede una notte da scintille con un bomber da inserire in un attacco atomico (nove gol nelle ultime due gare di campionato). Una notte da sogno pensando a cosa sarà quando si renderà disponibile Lavezzi. In campionato come in Champions, perchè un posto per inserire Vargas nella nuova lista Uefa è pronto. Curiosa la coincidenza del debutto: anche Lavezzi esordì in Coppa Italia con il Cesena, ad agosto del 2007, ma nel tabellino dei marcatori finirono Calaiò, Hamsik, De Zerbi e Domizzi. Tranne poi presentarsi con una tripletta al Pisa ed un gol all'Udinese alla seconda.
DA NAPOLI A SANTIAGO - Ansiosi quanto i napoletani, i supporters dell'Universidad de Chile, reduce dal triplete (Apertura, Copa Sudamericana e Clausura. I giornali di Santiago ieri annunciavano a titoli cubitali l'esordio del tamburino di Renca. «Vargas aparece entre los titulares del Napoli en la Copa Italia» , informava «La Tercera» . Una tv nazionale (Chile Vision) ha lasciato il cameraman che è anche giornalista, Julio Salinas, per riprendere le prime giocate di Vargas con la maglia del Napoli. E nello spogliatoio c'era poco da ambientarsi, in tanti parlano la stessa lingua fuori come in campo ecco perchè Mazzarri non ha esitato un attimo: vai Edu, cos'altro aspettare?
FONTE: CORRIERE DELLO SPORT

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©