Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

Cesari: "Napoli, ribellati ai torti arbitrali"


Cesari: 'Napoli, ribellati ai torti arbitrali'
21/11/2011, 13:11

A Radio Crc è intervenuto Graziano Cesari, ex arbitro: “E’ stata una domenica tragica per i direttori di gara ed è cominciata proprio dagli anticipi. La posizione di Cavani è facilmente individuabile e quel gol annullato per un fuorigioco inesistente di Maggio è incredibile, è impossibile non vederlo. È vero che gli arbitri condizionano la classifica delle squadre perché questi sono punti che pesano. Come si può rimediare? Scatenando la guerra. Napoli-Lazio è una partita che per un direttore di gara significa ricevere un premio. Mi sembra invece che questi arbitri e assistenti siano un po’ appagati. Gli arbitri devono avere più coraggio, invece sono sempre dalla parte degli assistenti. Sarebbe bellissimo se un arbitro non raccogliesse quella segnalazione e decidesse secondo ciò che ha visto con i propri occhi. Quello di ieri è un Napoli che ha fatto della pressione la sua arma migliore, ho ancora negli occhi l’ultima parata di Marchetti sul tiro di Lavezzi. Il Napoli non ha pensato al match importantissimo contro il Manchester City, ma ha pensato a vincere la partita contro la Lazio. Voglio che domani vinca il Napoli, auguro ogni bene alla squadra di Mazzarri. A Manchester il Napoli non meritava il pareggio per cui battere il City domani non è un’impresa impossibile. Un grande in bocca al lupo agli azzurri”.

Commenta Stampa
di Roberto Russo
Riproduzione riservata ©