Sport / Calcio

Commenta Stampa

LO SCRIVE "IL MATTINO"

Cessione Lavezzi, ecco come il Napoli reinvestirà


Cessione Lavezzi, ecco come il Napoli reinvestirà
19/06/2012, 12:06

I soldi che il Napoli ricaverà dalla cessione di Lavezzi verranno reinvestiti su difensore, centrocampista ed esterno sinistro. Si lavora soprattutto all’estero dove gli obiettivi sono più raggiungibili per i parametri imposti dal Napoli.

La società italiana con la quale trattare potrà essere ancora una volta l’Udinese, il club bianconero intende mettere sul mercato Armero e Cuadrado. Su Armero c’è anche il Milan che tiene sempre d’occhio Dossena.

Ma l’elemento che più servirebbe al Napoli è Benatia, cioè un difensore centrale. Miranda, difensore brasiliano dell’Atletico Madrid è stato osservato dal club azzurro. Può giocare sul centro destra, cioè nel ruolo di Campagnaro ma non ha la fisicità richiesta da Mazzarri e il Napoli vorrà spendere molto meno di dieci milioni. Gamberini si svincola dalla Fiorentina, operazione che potrebbe essere più vantaggiosa da un punto di vista economico ma le richieste del tecnico erano state ben diverse e nella sua lista al primo posto come preferenza c’era addirittura Ivanovic del Chelsea. E poi il viola si esprime meglio da centrale difensivo, ruolo ricoperto già nel Napoli da Cannavaro e da Fernandez. Sull’argentino il direttore sportivo Bigon fa molto affidamento, come sul cileno Vargas.

In piedi il discorso con Cissokho, l’esterno mancino del Lione, anche qui una questione di prezzo, il Napoli chiuderebbe al massimo a sette milioni e non ci pensa proprio di arrivare a dieci, cioè alla richiesta del club francese. Affare caldo, può sbloccarsi da un momento all’altro.

Seguito con insistenza il centrocampista centrale cileno Medel. Il presidente del Siviglia, Lorenzo Del Nido, ha confermato: «Un club inglese e uno italiano mi hanno chiesto il prezzo. Ma al momento non ci sono novità». Il club italiano è il Napoli che sta valutando l’aspetto caratteriale del cileno, il costo dell’operazione e le caratteristiche tecniche. Medel è simile a Gargano, quindi non esattamente quell’elemento fisicamente prestante preferito da Mazzarri.
FONTE: IL MATTINO
PdM

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©