Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

PARLA CAMPAGNARO

"Chelsea forte, ma daremo il massimo"


'Chelsea forte, ma daremo il massimo'
16/12/2011, 14:12

Hugo Armando Campagnaro, difensore del Napoli, è stato protagonista del consueto "salottino marziano" ai microfoni di Marte Sport Live: "Sorteggio Champions? Il Chelsea è una grandissima squadra: daremo tutto per onorare questo impegno. Quando si affronta un simile avversario la concentrazione deve essere al massimo, tuttavia quest’anno abbiamo sempre fatto bene fuori casa, anche quando abbiamo perso a Monaco di Baviera. In Europa non ho mai segnato con la maglia azzurra: magari a Stamford Bridge è la volta buona. Napoli-Roma? Anche se ho il torcicollo sarò a disposizione del mister domenica sera. Dobbiamo recuperare punti utili a risalire verso la vetta della classifica. Abbiamo sciupato qualche gara contro le piccole del campionato perché affaticati dalle grandi sfide. Contro avversari più forti sulla carta il nostro gruppo si esalta sempre. Convocazione in nazionale? Finchè non c’è l’ufficialità non si può mai dire. Sabella ha detto di aver bisogno di un giocatore con le mie caratteristiche: per adesso penso solo al Napoli. Credo che solo facendo bene nella propria squadra si possano raggiungere risultati ancora più importanti. Prandelli? Nessun contatto con lui. Sono un giocatore versatile: agli inizi giocavo come attaccante, anche se segnavo poco. Posso coprire molte zone del campo perché conosco molti movimenti offensivi e difensivi. Sono un tipo riservato e penso sempre alla mia famiglia; mi piace ascoltare musica e spesso uso Skype. Trascorrerò il Natale con in Argentina con mia moglie e i miei figli. Le tradizioni della mia terra sono molto simili a quelle italiane, il clima invece è totalmente opposto in questo periodo. Pronostico Scudetto? Non c’è ancora una squadra favorita. Il campionato è ancora lungo. Le competizioni cui prenderemo parte sono tre. Daremo il massimo e cercheremo di regalare qualcosa ai nostri tifosi. Se la meritano.”

Commenta Stampa
di Roberto Russo
Riproduzione riservata ©